Serie C

Modena, lo stadio si rifà il look anche per la B

(Getty Images)

L'ambizioso presidenti Rivetti annuncia il restyling del Braglia

Redazione ITASportPress

Il Modena è primo in classifica insieme alla Reggiana in Serie C Girone B, ma il club gialloblu' ha tutte le carte in regola per vincere il campionato visto che l'organico del presidente Carlo Rivetti è molto forte. Il patron canarino intanto prepara un piano di restyling dello stadio "Alberto Braglia" che sembra avere già raccolto il placet del Comune. L'impianto sarà ristrutturato anche perchè è probabile che il Modena dell'ambizioso presidente Rivetti possa arrivare anche in Serie A. Il progetto di restyling riguarderà sia le aree funzionali alla squadra (palestre, spogliatoi) ma anche il fronte marketing e commerciale, i servizi per disabili – che Rivetti vuole adeguati a una grande struttura sportiva – e infine il museo, che dovrà essere bello, ricco e accessibile dall’esterno senza passare dagli ingressi tradizionali destinati alle partite.

BRAGLIA - Lo stadio venne inaugurato l’11 ottobre 1936 in occasione di Modena-Cremonese (conclusasi poi 0-0) e intitolato a Cesare Marzari, ex giocatore gialloblu caduto nella Guerra d’Africa. Nel dopoguerra, l’impianto assunse l’attuale denominazione di Stadio “Alberto Braglia”, in omaggio al ginnasta modenese vincitore di 3 ori olimpici (Atene 1906, Londra 1908, Stoccolma 1912).Il 17 settembre 2000 la Curva Nord dello Stadio Braglia è stata intitolata a Luigi “Gigi” Montagnani, Presidente della Società canarina dal 1997 al Luglio 2000. Nel nuovo millennio la struttura è stata al centro di importanti lavori di ristrutturazione, effettuati in quattro diverse fasi, che hanno consentito di portare la capienza dell’impianto a 17.000 posti nella stagione 2002/2003, a 20.507 nel campionato 2003/2004, fino ad arrivare all’attuale capienza di 21.151 nel Novembre del 2007.

 

tutte le notizie di