Reggio Audace e Sudtirol omaggiano Bryant: gioco fermo al minuto 24

Reggio Audace e Sudtirol omaggiano Bryant: gioco fermo al minuto 24

La leggenda Nba ha vissuto in Italia dai 6 ai 13 anni

di Redazione ITASportPress

La tragedia di Kobe Bryant ha scioccato il mondo dello sport. Tantissime le manifestazioni d’affetto nei confronti dell’ex stella dell’Nba. L’ultimo atto di grande amore per il campione si è verificato a Reggio Emilia, la città in cui da giovane Bryant aveva vissuto insieme al padre cestista anche lui. La Reggio Audace e il Sudtirol, impegnati in un incontro del Girone B della Serie C, hanno fermato il gioco al minuto 24, omaggiando il numero di maglia del grande campione. I calciatori di entrambe le formazioni hanno tributato a Kobe un lungo applauso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy