Serie C, Lucarelli sorride: la Ternana in trasferta vince 3-0 con la Paganese

Gara dominata dagli umbri per tutti i 90′

di Redazione ITASportPress

Parte bene il campionato in trasferta della Ternana che batte in scioltezza la Paganese che domenica scorsa aveva portato via un punto da Catania. Rossoverdì hanno dominato la scena sin dal primo tempo e il tecnico Lucarelli con il 4-2-3-1 vince la sfida tattica con Erra. Già dopo nove minuti arriva il gol dell’esperto Vantaggiato, che colpisce di testa dopo un ottimo cross di Furlan. La Ternana continua a spingere e trova la seconda rete con Damian, bravo a sfruttare una corta respinta del portiere. Sul finale di tempo arriva anche il gol di Falletti dopo una brutta palla persa dai padroni di casa; l’ex Palermo tira dal limite dell’area, il portiere non è sicuro e la palla entra in porta. La ripresa è una formalità per la Ternana, nonostante la Paganese giochi in modo più dignitoso e ordinato. Nella prossima gara gli uomini di Lucarelli saranno avversari del Palermo, che non giocano contro il Potenza (rinviata).

Foto Ternana Calcio Facebook

Tabellino

Paganese (3-5-1-1): Fasan; Sbampato, Schiavino (Cap.), Cigagna (1′ st Cesaretti); Carotenuto, Benedetti, Bonavolontà (13′ st Scapa), Onescu (25′ st Bramati), Squillace; Guadagni (39′ st Isufaj), Diop (25′ st Mendicino). A disp.: Campani, Bovenzi, Sirignano, Esposito, Perazzolo, Di Palma, Mattia. All.: Alessandro Erra
Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi (Cap.), Suagher, Diakité, Mammarella (31′ st Russo); Damian (37′ st Proietti), Kontek; Partipilo, Falletti (21′ st Torromino), Furlan (31′ st Peralta); Vantaggiato (21′ st Raičević). A disp.: Vitali, Argento, Ndir, Laverone, Bergamelli. All.: Cristiano Lucarelli
Arbitro: Mario Vigile (Cosenza)
Marcatori: 9′ pt Vantaggiato (T.), 20′ pt Damian (T.), 38′ pt Falletti (T.)
Ammoniti: Onescu e Cigagna (P.); Suagher, Damian e Peralta (T.)
Espulsi: Bramati (P.)

Commento di Lucarelli a fine partita

Lucarelli Ternana

“Avevamo preparato questo tipo di approccio per mettere la partita subito su binari più a noi congeniali. Abbiamo tenuto una buona intensità, abbiamo continuato ad aggredire alti, non era facile riuscirci ma ce l’abbiamo fatta. La prestazione è stata positiva ma abbiamo molto da lavorare”.

I giocatori si sono aiutati molto in campo: “E’ un aspetto sul quale ho pigiato molto, perchè se giochiamo con quattro attaccanti c’è bisogno che tutti si debbano sacrificare. Porto a loro l’esempio dell’Inter di Mourinho. Eto’o ha deciso di andare all’Inter e di fare il terzino, come Pandev e Sneijder. Se lo fanno loro con milioni di euro in banca perchè non devono farlo loro. Dopo 40 giorni che si lavora con i ragazzi, anche se falcidiati da infortuni, speso tanto tempo per metterci a posto fisicamente -riporta ternananews.it, la differenza tecnica tra noi e loro c’è. Il timore era che potevamo soffrire fisicamente, invece siamo rimasti sempre sul pezzo”. La dieta? “Pasta, carne bianche riso e bresaola. Vale pure per me tranne il dolce per festeggiare i miei 45 anni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy