Serie C, Sambenedettese: Maxi Lopez ci mette la faccia e revoca lo sciopero

Il comunicato letto dal calciatore argentino

di Redazione ITASportPress
Sambenedettese Shaka Mawuli

In più occasioni i calciatori della Sambenedettese – squadra che milita nel girone B della Serie C, dove occupa il nono posto – hanno denunciato il mancato pagamento degli stipendi da parte della società. L’Associazione Italiana Calciatori, sollecitata dagli atleti, è intervenuta a sua volta per far emergere il caso e chiedere che la società paghi gli emolumenti di novembre, dicembre, gennaio e febbraio. Con un comunicato di alcuni giorni fa, i calciatori erano arrivati a minacciare lo sciopero per questo sabato, quando la Sambenedettese scenderà in campo contro il Matelica.

Il comunicato letto da Maxi Lopez

“Scenderà in campo”, perché i calciatori della Sambenedettese hanno deciso di revocare lo sciopero e giocare contro il Matelica, nonostante gli stipendi non siano ancora arrivati. A spiegare la situazione un comunicato letto dalla star del club, Maxi Lopez:

“Purtroppo ci troviamo a vivere nelle promesse non mantenute dallo scorso ottobre. Siamo arrivato al primo aprile senza aver ricevuto gli stipendi dei 5 mesi precedenti. Questo, nonostante le promesse solenni del presidente. Nessuno di noi si è visto accreditare lo stipendio negli ultimi giorni. Solo grazie alla nostra professionalità la Sambenedettese è ancora in corsa per i playoff. Lo stato di agitazione sindacale resta aperto. Nonostante le difficoltà abbiamo deciso tutti insieme di scendere in campo sabato prossimo, rimandando ogni decisione riguardo allo sciopero alle prossime giornate di campionato. Abbiamo deciso di metterci la faccia per l’ennesima volta”.

Maxi Lopez Sambenedettese
Maxi Lopez Sambenedettese (getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy