Trapani, Petroni alza le mani: “Disponibili a cedere il club perchè non possiamo andare avanti”

Momento difficile per il club granata in cerca di nuovi proprietari

di Redazione ITASportPress

Stavolta Fabio Petroni, principale rappresentante dell’Alivision, società che detiene la maggioranza delle quote del Trapani, alza bandiera bianca. L’imprenditore che opera nel campo del trasporto passeggeri in aeroporti importanti, nel corso dell’incontro tenutosi all’aula Fulvio Sodano ha esposto le questioni relative alle trattative di vendita del club granata e le difficoltà a continuare nello svolgimento delle attività. Ecco cosa ha detto Petroni: «Le proposte, tipo quelle di Mariani, possono essere accettate per chi voglia ripetere l’iter di De Simone – riporta trapanigranata.it-. Queste strade portano al fallimento e sono state tutte respinte al mittente».

Il rappresentante di Alivision poi prosegue: «Diversa quella ricevuta dal comitato “C’è chi il Trapani lo ama”. Questa sera dal notaio Camilleri depositeremo la nostra disponibilità a vendere, dando anche la possibilità di rimanere come sponsor nel Trapani Calcio». 

Chiaro poi il segnale d’allarme lanciato da Fabio Petroni: «Noi auspichiamo che il Comitato faccia il suo lavoro e trovi nella comunità trapanese gli imprenditori che possano rilevare il club. Se ciò non dovesse avvenire, io ho il dovere di dire pubblicamente che abbiamo iscritto la squadra e fare un campionato dignitoso in serie C, ma organizzativamente non siamo in grado di continuare questa stagione». Si apprende che al termine dell’incontro tenuto da Fabio Petroni, Giorgio Heller, ha incontrato nella “Sala Giunta” del Comune di Trapani lo stesso rappresentante dell’Alivision. Presenti anche il sindaco Giacomo Tranchida e l’avvocato granata Anna Rossi. Un colloquio durato pochi minuto in cui la fumata per eventuali passaggi di proprietà non appare essere positiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy