PARMA, il rinascimento passa da Guido Barilla e Nevio Scala. I dettagli

di Redazione ITASportPress

Lunedì mattina rinascerà il calcio a Parma. Infatti, presso uno studio notarile verranno apposte le firme per sancire l’operazione ‘Parma Calcio 1913’. In qualità di presidente ci sarà Nevio Scala.

L’iniziativa nasce dalla volontà di un gruppo di imprenditori di Parma. Sono otto i finanziatori del progetto: Guido Barilla (presidente dell’omonima multinazionale alimentare), Paolo Pizzarotti (costruttore, nessuna parentale col sindaco), Mauro Del Rio, Giampaolo Dallara (titolare dell’omonima casa automobilistica, un tempo attiva anche in F1), Marco Ferrari, Angelo Gandolfi, Giacomo Malmesi e Parmalat. Per questioni burocratiche, Parmalat si unirà in un secondo momento ma l’apporto economico è garantito.

Tutti questi soggetti, che dovrebbero avere un posto in CdA, avranno lo stesso numero di azioni della NewCo Uno e arriveranno a formare un capitale di circa 2 milioni di euro. Al notaio che ratificherà l’accordo sono già arrivati i bonifici degli imprenditori.

Ci sarà anche spazio, come rivela ‘La Gazzetta dello Sport’ per il cosiddetto ‘azionariato diffuso’.

In sostanza, parallelamente al lavoro degli imprenditori della NewCo Uno, si raccoglieranno finanziamenti liberi (quote a partire da 500 euro): i tifosi, dunque, potranno intervenire direttamente nel capitale attraverso un’altra società denominata NewCo Due, di cui si è già tenuta un’affollata assemblea. Quest’ultima acquisirà poi una percentuale di NewCo Uno ed esprimerà uno o due consiglieri di amministrazione.

L’iscrizione alla Serie D è sempre più vicina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy