ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Cagliari, Joao Pedro: “Io punta grazie a Maran. L’Italia vale il Brasile”

(Getty Images)

L'attaccante del Cagliari ha raccontato la sua storia alla Gazzetta dello Sport

Redazione ITASportPress

L'attaccante del Cagliari Joao Pedro, dal 2014 nell'isola, da due anni va abbondantemente in doppia cifra (18 e 16) e non farà fatica ad andarci per la terza volta, visto che dopo 16 partite di gol ne ha fatti nove. L'ex Palermo ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport. Queste le dichiarazioni più importanti: "A Cagliari sono cresciuto fisicamente. Ho messo in casa una mini palestra, sono collegato 24 ore su 24 con Luis, il mio preparatore. Aver fatto tanti ruoli mi aiuta».

E da trequartista è diventato punta. Una intuizione di Rolando Maran nel 2018.

«Sì, una scelta sua. Mi ha spinto e convinto. Io facevo il trequartista e pensavo fosse il mio ruolo. Ho seguito tanto Pavoletti e imparato da lui, soprattutto sul modo di colpire di testa. Ho studiato e imparato».

Mancini può chiamarla. Che pensa?

«È stato un colpo. Non me l’aspettavo. È come fosse nato qualcosa dentro. Tutti voi sapete quanto è forte il mio legame con l’Italia. Quel poco che sono diventato lo devo a questo Paese. Ho trovato Ale e sono nati i miei figli. L’Italia vale il Brasile. Sono già contento che si sia pensato a me. Anche se non dovesse succedere nulla».

Joao, dove vede il suo futuro?

«Io vivo il momento. Non penso al domani, ma solo all’oggi».

 Joao Pedro (getty images)
tutte le notizie di