Atalanta, Gomez: “Nessun rimpianto in carriera. Valencia? Si può fare. Resto a Bergamo”

Atalanta, Gomez: “Nessun rimpianto in carriera. Valencia? Si può fare. Resto a Bergamo”

Le parole del Papu in una tv locale

di Redazione ITASportPress

Il capitano e idolo dell’Atalanta Alejandro Papu Gomez ha parlato a Bergamo Tv della straordinaria annata nerazzurra: “Per me questa stagione secondo me meritiamo 10: il terzo posto è stato storico, ma anche il record di gol. Siamo andati oltre ogni aspettativa, sono particolarmente legato al match vinto in Coppa Italia lo scorso anno con la Juventus, ma mi è piaciuto molto anche il ritorno con la Fiorentina. Per quanto riguarda la Champions, ricordo che a Pasalic in camera avevo detto che non potevo uscire dalla competizione senza un mio gol, così abbiamo vinto e ho fatto un gol bellissimo. Naturalmente mi riferisco alla gara con la Dinamo Zagabria, che ci ha dato tanto per affrontare al meglio la sfida in Ucraina”.

E ancora: “Il sogno di giocare un mondiale è sfumato per via dell’età, eppure ho fatto di tutto, il massimo, per poterci arrivare. Forse mi manca qualche titolo, ma credo di aver lasciato il segno in quasi tutte le squadre che ho giocato. Non ho nessun rimpianto nella mia carriera – ha detto Gomez sulla propria carriera, poi è tornato sulla Champions e l’ottavo col Valencia -. È la squadra che volevo, siamo alla pari come livello calcistico: preferisco tutta la vita il Valencia rispetto a Liverpool e Psg, secondo me ce la giochiamo alla pari”.

Infine, ancora su di sé e il suo legame con Bergamo: “Forse sì, sono un tuttocampista, dalla partita col Chievo ho cominciato a giocare più dietro. Sono un po’ il tuttofare, è dispendio di energie importanti, ma se sto bene lo posso fare tranquillamente. Per me è importante rimanere qui, l’Atalanta ormai lotta per i primissimi posti ed è una grande spinta. Non c’è motivo di andarsene, nemmeno per soldi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy