Atalanta, le ultime di mercato

Il mercato nerazzurro vive una fase molto effervescente

di Redazione ITASportPress
Lokomotiv Mosca Miranchuk

In attesa della ufficializzazione di Aleksey Miranchuk, il ds dell’Atalanta Giovanni Sartori lavora su altre piste per la costruzione della Dea 2020/21. Per il fantasista russo Gasperini ha le idee chiare su come impiegarlo: nel 3-4-2-1 (o 3-4-1-2) dell’Atalanta può essere l’attaccante mancino che parte da destra per accentrarsi alle spalle, o più vicino, alla prima punta, andando sul suo piede. Ma anche (lo ha fatto con la Lokomotiv, dove ha giocato addirittura prima punta) un trequartista più puro, portato a galleggiare in posizione centrale alle spalle di due punte: anche il destro non è male, e il russo lo usa con più naturalezza, non solo per tirare, rispetto a Ilicic. Secondo quanto riporta oggi la Gazzetta dello Sport l’Atalanta ha scelto di accelerare la trattativa con la Lokomotiv Mosca per assicurarselo per 14,5 milioni e anche di accontentare il giocatore, che ha il contratto in scadenza fra un anno e dunque pretese di livello: soddisfabili con un’intesa pluriennale (cinque), che consentirà di spalmare l’ingaggio senza andare oltre il tetto già destinato ai big nerazzurri. Altre mosse di mercato: una idea per la fascia è Davide Faraoni del Verona. Offerta presentata di 3,5 milioni si attende risposta. Altra idea è Cristian Romero un giocatore della Juventus gradito a Gasperini. Il nazionale tedesco Gosens potrebbe essere un bel tesoretto per i nerazzurri che lo valutano 30-35 milioni; Hateboer resta come anticipato da Itasportpress, mentre per Castagne salgono i dubbi di una sua cessione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy