Atalanta, Percassi: “Vittoria contro la Juventus lascia il segno. Anche noi abbiamo il nostro triplete…”

Atalanta, Percassi: “Vittoria contro la Juventus lascia il segno. Anche noi abbiamo il nostro triplete…”

“Questi momenti irripetibili ripagano quanto fatto dietro le quinte”

di Redazione ITASportPress
Percassi

Ancora entusiasta per il successo in Coppa Italia contro la Juventus, Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta, ha rilasciato una lunga e interessante intervista al Corriere di Bergamo. Il numero uno nerazzurro ha parlato ancora della vittoria contro i bianconeri, ma soprattutto dei tanti traguardi positivi raggiunti dalla Dea negli ultimi anni. Il patron dei Bergamaschi ha poi sottolineato come anche la sua Atalanta abbia bene in mente il Triplete, anche se decisamente differente rispetto a quello a cui siamo abituati a pensare.

NELLA STORIA – Torna a parlare della vittoria “storica” contro la Juventus: “Sono cose che capitano raramente, ma quando succedono lasciano il segno. Una partita così si può definire con un solo aggettivo: indimenticabile”. Un successo che può definirsi la ciliegina sulla torta dopo tanti piccoli traguardi raggiunti dall’Atalanta sotto diversi aspetti: “Diciamo che in questi ultimi 2 anni e mezzo le gioie e gli eventi positivi sono andati oltre ogni aspettativa. Stiamo inanellando record su record di una società che ha oltre 100 anni, scrivendo una nuova storia. E questo è merito di quanti lavorano in società. Tutto lo staff, i ragazzi, i tecnici, i dirigenti e mio figlio Luca”. E ancora aggiunge: “La Juve è una delle squadre più forti al mondo, ma sapevo di poter contare sulla forma della squadra e sulla spinta del pubblico. Ancora una volta i tifosi sono stati incredibili. Alla fine sono rimasti ancora lì, non volevano lasciare lo stadio”. Ma il merito è soprattutto della squadra e del calciatori: “La squadra stava bene, ed era chiaro anche da come avevamo giocato la ripresa contro la Roma. Sapevamo di poter essere aggressivi, stando anche attenti a non sbandare. Fin da subito si sono viste pressione e qualità di gioco finalizzate in gol fantastici. E’ stato un grande spettacolo”.

TRIPLETE – Infine, Percassi ammette che nella sua testa, l’Atalanta ha bene in mente i propri obiettivi che lui stesso definisce il loro triplete: “Questi momenti irripetibili ripagano quanto fatto dietro le quinte. Non è semplice, ed è ovvio che certi risultati ti facciano felice. Ma quando le soddisfazioni non arrivano si deve comunque mantenere calma e freddezza. Serve un grande equilibrio, senza esaltarsi e senza deprimersi. Non dimentichiamo che i piedi vanno sempre tenuti per terra. Ognuno ha il suo triplete, il nostro è la salvezza il più presto possibile, bilancio a posto e la soddisfazione di vedere qualche Primavera che gioca in prima squadra“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy