Augello, dalla Lazio alla… Lazio: “La mia partita più bella con la Sampdoria. Il gol imprendibile ma più gratificante l’assit a Quagliarella…”

Parla il laterale blucerchiato

di Redazione ITASportPress
Augello

Interessante intervista rilasciata dal terzino sinistro della Sampdoria Tommaso Augello ai microfoni di Repubblica. Il laterale blucerchiato ha commentato la stagione fin qui disputata sia a livello personale che di squadra. A margine della gara del weekend con la Lazio, impossibile non partire dalla sfida dell’andata dove la squadra di Ranieri si era imposta con un netto 3-0 che ha portato anche la sua firma con un gol e un assist: “È stata una giornata bellissima, la più bella in blucerchiato. Vincere 3-0 contro una grande come la Lazio, è stato gratificante ed indimenticabile. Questa che viene, però sarà un’altra partita”.

E ancora sul gol segnato e sull’assist servito a Quagliarella: “Prima del corner, eravamo vicini con Jankto e gli ho chiesto di spostarsi verso destra. La palla è arrivata dove ero io. L’ho colpita bene, di collo esterno. Una conclusione imprendibile L’assist a Fabio? Ci tenevo a fare un assist al capitano e in un’occasione speciale vale di più. Mi ricorderò per sempre quel momento“.

Poi sulla stagione: “La posizione è ottima. Certamente non possiamo accontentarci e guardiamo le due squadre appena sopra in classifica per cercare di migliorare ancora. Dopo il cammino dello scorso anno ci godiamo, però, la possibilità di scendere in campo con più tranquillità, quindi nelle condizioni ideali per esprimersi al meglio. Mi sento importante per la squadra, mister Ranieri mi ha sempre dato fiducia. Sono contento. Si può, però, fare meglio. Dove migliorare? Sicuramente nell’utilizzo del piede destro, che è veramente minimo. Sto lavorando, ma serve tempo”.

Un pensiero poi sui momenti più grigi vissuti e sul rivale più forte affrontato: “Sicuramente la sfida col Cagliari per me è stato il momento più brutto. Lasciare la squadra in dieci, quando la partita è in bilico ed addirittura nel primo tempo. Ti senti doppiamente in colpa. L’avversario che ho sofferto di più? Hakimi mi ha messo in difficoltà. Fortissimo, come confermano i numeri”.

Augello
Augello (twitter Sampdoria)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy