Bagni avverte il Napoli: “Concluso il ciclo, ora bisogna puntare su Zielinski”

Il centrocampista polacco è considerato uno dei punti di forza degli azzurri

di Redazione ITASportPress

La Coppa Italia come punto conclusivo di un lungo percorso. Questa è la valutazione di Salvatore Bagni sulla stagione del Napoli. Gli azzurri hanno vissuto un’annata dai due volti, con la crisi di novembre e dicembre, prima del riscatto culminato con la conquista del trofeo. Bagni ha detto la sua ai microfoni del Corriere dello Sport: “Il Napoli è un club che sta passando da un ciclo all’altro: si è chiusa un’epoca, quella dell’estate del 2013, un mercato sontuoso che ha resistito sino ad oggi e che, tecnicamente, da Benitez ma soprattutto a Sarri ha regalato momenti importanti. Che quella squadra, così bella, non abbia vinto nulla, è una clamorosa ingiustizia. Osimhen? Sento che c’è la mano di Gattuso in questa operazione. E’ il suo centravanti ideale, quello che lega le due fasi. Rino ha spinto per il nigeriano, perché sa che con lui potrà presentarsi in campo con settori ravvicinati e un attaccante capace di attaccare la profondità come pochi. Io stravedo per Osimhen”.

Napoli (Getty Images)

RISCATTO

Bagni è convinto che ci sia un giocatore in grado di dare ancora di più, migliorando il suo rendimento attuale: “Zielinski ha una tecnica incantevole, per me è tra i più forti al mondo. Ho il sospetto, visto da lontano, che neanche lui si sia reso conto dei suoi mezzi, del talento di cui è in possesso. Io l’adoro, ma vorrei venisse fuori, esplodesse per davvero”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy