ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL COMMENTO

Bagni: “Napoli il sogno scudetto non è finito. Insigne? Farebbe tutto per restare…”

Salvatore Bagni (getty images)

Parla l'ex storico calciatore

Redazione ITASportPress

Intervenuto su Radio 1 in occasione di Radio Anch'Io Sport, Salvatore Bagni, storico ex giocatore, ha parlato a seguito di Inter-Napoli e del campionato dei partenopei con le ambizioni scudetto e non solo.

INTER-NAPOLI - "Eh, sto male  (ride ndr). L'Inter ha strameritato di essere in vantaggio di due gol. Lo dico da tifoso del Napoli e con dispiacere. Durante il campionato erano state Torino e il Verona giocando nell'1-1 a uomo a metterci in difficoltà. E adesso anche l'Inter che ha fatto una gara così. Ci ha tolto il possesso e si è visto. Giocando poi a ritmi più bassi, grazie alla qualità del Napoli si è trovato il gol lo stesso", ha detto Bagni.

CAMPIONATO - "Sogno finito? No, assolutamente no. Qualche dubbio può arrivare dopo la sconfitta ma si è ancora primi in classifica. Spalletti comunque non si è nascosto. Osimhen? Purtroppo si è fatto male e fino ad ora è stato determinante. Può giocare ancora libero di testa perché la Champions l'ha già conquistata come Milan e Inter, secondo me".

MARADONA - "Io ho ancora contatti con la famiglia, certo. Ma io non ho più parlato di lui con nessuno. Per suo rispetto. Solo una volta per una televisione di Napoli. Per la sua gente e basta. Adesso ne parleranno tutti ma dopo è semplice. Lui è stato mesi a casa mia".

SINGOLI - "Anguissa ricorda me? Lui è travolgente. L'operazione con gli inglesi è stata ottima. Lui è arrivato in prestito. Anguissa ha grande qualità ed è molto fisico. Quando i ritmi non sono altissimi è insuperabile, come Koulibaly in difesa". "Barella come Bagni? Sì, lo ammiro. Lui è un giocatore straordinario. Qualità e quantità. Non gli manca nulla. Bello da vedere, intenso. Aiuta tutti e corre tanto. Meraviglioso. Sicuramente superiore a me". "Osimhen? Purtroppo verrà a mancare. Si è fatto male ed è stato sfortunato. Anche lo scorso anno tra spalla e Covid. Ha fatto vedere quest'anno le sue qualità. Mancherà".

INSIGNE - Capitolo a parte per il capitano azzurro Insigne: "Prima di tutto dico che Insigne farebbe di tutto per restare a Napoli. Poi c'è un contratto. E bisognerebbe mettersi nei suoi panni e avere rispetto per il giocatore. Negli anni precedenti era meno leader e ora lo è. Spero per lui e per la città che si possa trovare una quadra".

 (Getty Images)
tutte le notizie di