Balotelli-Brescia, la guerra continua: verrà ascoltato in Procura per la vicenda tamponi

Ancora viva la querelle tra Rondinelle e Super Mario

di Redazione ITASportPress
Balotelli

Continua lo scontro tra Balotelli e il Brescia e lo fa trasferendosi alla Procura federale. L’attaccante, infatti, è stato convocato come persona informata sui fatti dopo le dichiarazioni del suo agente Mino Raiola in merito alla vicenda tamponi.

Il noto procuratore aveva detto che il Brescia era stata l’unica società che ancora non aveva fatto fare un tampone ad un suo tesserato (Balotelli appunto), scatendando l’ira della società e del patron Cellino che aveva parlato di “Calunnia vergognosa”. A questo punto, per fare chiarezza, Balotelli verrà ascoltato in merito ai controlli sanitari che vengono effettuati sulle persone che frequentano il Centro sportivo di Torbole, sulle distanze tra le persone e poi sulla sua situazione personale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy