Benevento, 1 anno di squalifica a Lucioni per doping. 4 anni al medico sociale

Il capitano del Benevento fermato 1 anno per doping. Punito dal Tribunale Nazionale Antidoping anche a Walter Giorgione, medico sociale del club campano

di Redazione ITASportPress
Lucioni

Un anno di squalifica per doping per il capitano del Benevento Fabio Lucioni che era stato fermato dopo il match contro il Torino per essere stato trovato positivo al Clostebol. Quattro, invece, gli anni di squalifica per il medico della società Walter Giorgione. Queste le decisioni del Tribunale Nazionale Antidoping, che è tornato al capo di imputazione iniziale e ha confermato la richiesta del Pm. Le motivazioni saranno depositate entro 30 giorni. Il dibattimento iniziato intorno alle 15 è durato quasi due ore, alla presenza dei due imputati e dei loro legali.

“Il collegio ha riconosciuto tutte le attenuanti previste dalla normativa, ma non si è sentito di applicare la norma sull’assoluta mancanza di responsabilità, che era quello che chiedevamo in via principale”. L’avvocato di Fabio Lucioni, Saverio Sticchi Damiani, ha commentato così la sentenza del Tribunale nazionale antidoping di Nado Italia.

“Dispiace perché si poteva arrivare a una decisione del genere in tempi meno lunghi e senza illudere il ragazzo – aggiunge il legale – che è rientrato in campo e ora è stato squalificato. Era opportuna una gestione più attenta dei tempi del processo”. Sicuro il ricorso in appello: “Andremo avanti – annuncia Sticchi Damiani al termine del processo svoltosi oggi presso gli uffici dello stadio Olimpico di Roma – perché questo è uno dei pochi casi nei quali si può davvero escludere completamente la responsabilità dell’atleta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy