Benevento, Inzaghi: “Audero è stato strepitoso. Possiamo giocarcela con tutti”

Le parole del tecnico dei giallorossi

di Redazione ITASportPress

Il Benevento sogna il colpaccio contro la Sampdoria. I giallorossi vanno in vantaggio con Caprari, ma vengono ripresi dalla rete di Keita Balde nel finale

Benevento Inzaghi, getty

LE PAROLE DI INZAGHI

Il tecnico Filippo Inzaghi commenta la prestazione della sua squadra ai microfoni di Sky Sport: “Questo è il calcio, ma io sono molto soddisfatto della mia squadra. Se vedo i cambi della Sampdoria e penso a chi avevamo di fronte vuol dire che siamo sulla strada giusta. Poi è chiaro che se metti 3-4 volte un giocatore davanti ad Audero la devi chiudere. Quando vedevo che lui parava tutto e noi non riuscivamo a fare il due a zero ho avuto brutte sensazioni… Noi siamo una matricola e siamo qui, loro sono felici di aver pareggiato a Benevento: capita di trovare un portiere che è favoloso. Poi la Sampdoria può mettere dentro giocatori che con un giocata ti fanno gol: probabilmente dovevamo essere bravi nella marcatura. Abbiamo dimostrato di poter giocare con chiunque, i complimenti di Ranieri sono motivo di soddisfazione. L’avversario era forte e noi abbiamo fatto una grande gara, cosa posso rimproverare ai miei? Anche altre squadre arrivano davanti al portiere e lo colpiscono, capitava anche a me. Agli attaccanti chiediamo tanto, poi Gaich ha caratteristiche che ci posso servire: ha 21 anni, non diamogli grandi responsabilità. E recupereremo anche Moncini. A inizio anno sembravamo condannati, a me dispiace che non ci siano i nostri tifosi. All’inizio ho cavalcato l’onda che ci dava già retrocessi per cercare di fare questo miracolo. Noi ci crediamo, non siamo qui a pettinare le bambole. Finora ci siamo riusciti, è questa la strada da perseguire”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy