Benevento, sindaco Mastella: “Stramaccioni un cretino, adesso chieda scusa e spero venga punito”

Stramaccioni ha detto dopo una sconfitta “non siamo mica il Benevento” e puntuale è arrivata la replica

di Redazione ITASportPress

Il primo cittadino del capoluogo sannita Clemente Mastella ha attaccato il tecnico dello Sparta Praga Andrea Stramaccioni e spiega il difficile momento della matricola giallorossa, ancora a zero punti. La sconfitta contro il Verona nel posticipo dell’ottava giornata tiene al palo il Benevento, incredibilmente fermo a 0 punti dopo due mesi dall’inizio del campionato. L’impatto con la Serie A è stato terribile e al netto di un distacco ancora non troppo ampio dalla zona salvezza, è inevitabile che la sfiducia si stia impadronendo dell’ambiente.

A confermarlo è stato il sindaco Clemente Mastella, intervistato da Corriere.it. “Siamo i peggiori del campionato, ma sapevamo di dover lottare per restare in Serie A. Il clima è di sfiducia, anche perché ci gira tutto storto: contro il Torino e contro l’Inter meritavamo di più e pure a Verona siamo stati sfortunati per l’espulsione di Antei”.

A indispettire di più il primo cittadino, però, non è la classifica, bensì le prese in giro di tifosi di altre squadre e pure di qualche addetto ai lavori: “I giocatori sono sono sfottuti dagli amici, da qualche collega, dai tifosi delle altre squadre. Questa è una cosa che mi ferisce molto, così come le parole di quel cretino di Stramaccioni, che dopo una sconfitta dello Sparta Praga che allena ha detto ‘Non siamo mica il Benevento’. Noi gli rispondiamo ‘Mica siamo Stramaccioni’. Ha fatto una comparazione cretina, una cosa inaccettabile. Spero che il collegio dei probiviri degli allenatori intervenga e che ci chieda scusa”.

La prossima sfida è contro la Fiorentina, quasi un derby per Mastella che, storicamente vicino alla famiglia Della Valle, la prende sul ridere: “Vorrei tanto utilizzare le streghe, ho detto a tutti di chiamarle a raccolta, una specie di adunata. Vediamo se in settimana capita, magari si muovono per fare fuori la squadra del mio amico Della Valle…”.

STRAMACCIONI E LE NOIOSE DOMANDE SULL’INTER…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy