ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Birindelli: “Per lo scudetto Milan avvantaggiato senza coppe. Ma l’Inter…”

(Getty Images)

“Juventus fortunata ma anche meritevole in Champions. Per lo Scudetto dico Milan, al Napoli manca…” ha detto Birindelli

Redazione ITASportPress

A “1 Football Club”, programma radiofonico su 1 Station Radio, è intervenuto Alessandro Birindelli, allenatore dell’Empoli under16 ed ex calciatore, fra le tante, di Empoli e Juventus. “Con un pizzico di fortuna la Juventus è passata prima nel girone di Champions, ma va detto che i ragazzi hanno fatto il proprio dovere, a differenza del Chelsea. Questo risultato darà fiducia anche per il prosieguo del campionato".

In Italia bisogna prendere esempio dalle società lungimiranti, come l’Atalanta e l’Empoli, che lavorano in maniera forsennata e scrupolosa da più di trent’anni sul settore giovanile. Questo, però, è inutile se in Serie A vediamo un solo italiano in campo per ogni squadra. I toscani di Corsi non sono lì per caso, ma ci sono proprio grazie al gran lavoro fatto dal presidente, stessa storia per Percassi a Bergamo. Oltre ai ragazzi, queste società lavorano benissimo anche sulle infrastrutture: i nerazzurri hanno già il loro stadio, l’anno prossimo partirà lo stesso progetto anche ad Empoli. Nel calcio c’è bisogno di gente che sappia lavorare bene e conosca la materia, inutile fare un organigramma societario e trovarsi costretti a doversi rivolgere agli agenti perché non si riesce a scoprire ragazzi di talento, perché non si ha a disposizione uno staff idoneo".

"Trent’anni fa i procuratori prendevano la provvigione dai loro calciatori, ed i direttori non vedevano di buon occhio gli agenti; adesso non c’è rispetto dei ruoli. Ho fatto dieci anni di settore giovanile, ho visto passare Montella, Di Natale, Caccia e tanti altri fenomeni, questo a dimostrazione del fatto che il presidente Corsi ed il suo staff hanno sempre lavorato alla grande. Scudetto? Il cerchio si sta un po’ chiudendo, i distacchi iniziano ad essere importanti. Il Milan è uscito dalle coppe e questo sarà un vantaggio sulle altre. L’Inter, ogni settimana, ci sorprende sempre di più. Napoli? Se riuscisse ad avere una rosa più profonda, in grado di sopperire a tutti gli infortuni che sta avendo sarebbe la più accreditata per vincere il titolo, perché gioca meglio di tutti. Luciano Spalletti insegna calcio da grande allenatore, ma ha vinto meno di quanto abbia meritato sul campo”.

 Alessandro Birindelli (getty images)
tutte le notizie di