Bologna, Mihajlovic: “Vergognoso giocare su un campo simile. Non pensavo di perdere”

Le dichiarazioni del tecnico dei rossoblu

di Redazione ITASportPress

A Genova il Bologna incappa in un nuovo scivolone. I rossoblù, reduci dalla buona prestazione interna contro l’Udinese, cadono al cospetto di un grande Genoa e ora vengono risucchiati nella lotta per non retrocedere.

LE PAROLE DI MIHAJLOVIC

Il tecnico Sinisa Mihajlovic analizza le ragioni della sconfitta: “Era un campo questo? E’ una vergogna giocare su un campo di patate come questo. Al di là di questo, abbiamo cercato di fare la nostra partita. Una squadra che non costruisce, ma rompe il gioco si trova bene su un campo del genere. Era una gara che era quasi impossibile perdere e non meritavamo di subire una simile sconfitta. Dopo il secondo gol siamo ripartiti, ma era difficile fare di più dato che loro stavano dietro. Noi abbiamo in avanti giocatori di qualità, bravi nell’uno contro uno e nel tiro. Quando si trova una squadra che difende, anche i tiri dalla distanza servono. Nel primo tempo, non attaccavamo la profondità e cercavamo il pallone sui piedi. Sono piccoli dettagli. Penso che loro abbiano fatto due tiri in porta e altrettanti gol. E’ una brutta sconfitta perché non mi aspettavo di perdere. Ero convinto di portare la partita a casa. Se avessimo un realizzatore, che concretizza il nostro gioco, sarebbe meglio. Obiettivi? Dobbiamo lottare per non retrocedere. Dobbiamo cercare di non entrare mai in quella lotta. Puntiamo ai 40 punti. Questo dev’essere il nostro obiettivo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy