Bonucci: “Vicino allo Zenit ma lì fu decisiva mia moglie. Futuro? Voglio andare in Perù…”

Bonucci: “Vicino allo Zenit ma lì fu decisiva mia moglie. Futuro? Voglio andare in Perù…”

Il difensore del Milan ha voluto ricordare anche il k.o in Champions con la Juventus a Cardiff

di Redazione ITASportPress

Intervistato da Vanity Fair, il difensore del Milan Leonardo Bonucci è tornato sulla sua esperienza in maglia bianconera e sulla finale di Cardiff: “Il primo anno alla Juve, quando andavo spesso in panchina e non ero contento del mio rendimento, stavo per trasferirmi a San Pietroburgo. Lì mia moglie mi è stata vicina ed è stata fondamentale. Cardiff? Ci saranno aneddoti di campo, ma non c’è niente di vero in tutto quello che è stato scritto riguardo all’intervallo. Fino all’ultimo pensavamo di poter raddrizzare la partita. E’ stata una delusione incredibile anche per noi giocatori, ma lo sport a volte riserva pure delusioni. Per il calcio italiano che futuro vede? “Penso che avrebbe bisogno di persone come Tommasi, Maldini, Costacurta. Gente che conosce bene questo sport, che è stata una bandiera del movimento». Quando appenderà le scarpette, vedremo anche lei in Federazione?
 «Io voglio provare a fare l’allenatore. Ma prima, a carriera conclusa, voglio farmi qualche bel viaggio con tutta la famiglia. Prima tappa, il Perù”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy