Brescia, l’uscita infelice di Cellino: “Balotelli? È nero, sta lavorando per schiarirsi”

Il presidente delle rondinelle torna a parlare di Super Mario

di Redazione ITASportPress

Continua a tenere banco il caso Balotelli in casa Brescia. L’attaccante, dopo essere stato allontanato da un allenamento dal tecnico Fabio Grosso, non è stato convocato per il match che le rondinelle hanno giocato in casa della Roma. Sull’argomento, ai microfoni di calciomercato.com, è tornato il presidente dei lombardi Massimo Cellino, che si è lasciato andare ad un’infelice battuta.

BALOTELLI – “Cosa devo dirvi su di lui? E’ nero, ma sta lavorando per schiarirsi e ha molte difficoltà. Nel calcio ci sono squadre che combattono e che vincono: se pensiamo che un giocatore da solo possa vincere le partite, offenderemmo la squadra. L’allenatore ha sbagliato a parlare di lui e non della squadra in conferenza. Io Mario l’ho acquistato perché credevo potesse essere un valore aggiunto, invece l’abbiamo fatto diventare un punto di debolezza per sovraesposizione. Se continuiamo a parlarne, facciamo del male sia a lui che a noi. Se mi sento tradito da lui? No, non leggo i social. Balotelli, invece, forse dà più peso ai social che ai suoi valori da sportivo. Deve imparare a rispondere sul campo”.

GROSSO – “Mi avevano detto che era un mago, vedremo se riuscirà a diventarlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy