ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL PARERE

Bruscolotti: “Insigne? Da qui a giugno deve avere carattere a giocare”

Napoli Insigne (getty images)

L'ex calciatore commenta l'addio ormai deciso del capitano del Napoli

Redazione ITASportPress

Intervistato da Il Mattino, Beppe Bruscolotti, storico capitano del Napoli, ha parlato dell'addio di Lorenzo Insigne al club partenopeo. Il numero 24 azzurro ha firmato nelle scorse ore per il Toronto FC, squadra di MLS, e a giugno saluterà la squadra della sua città.

DECISIONE - "Non mi ha sorpreso niente in questa vicenda", ha raccontato l'ex difensore. "Tutto normale se contestualizzato nel calcio di oggi. Il senso di attaccamento alla maglia è stato stravolto. Non è scritto da nessuna parte che un calciatore debba vestire in eterno la maglia della propria città, né tanto meno che una società sia obbligata a tenerlo per tutta la carriera". Sulla vicenda Insigne: "Se il tira e molla è durato un anno senza trovare alcuna soluzione, significa che non c'è stata alcuna reale intenzione di prolungare il contratto. Come sempre, si è giocato sulla pelle dei tifosi che hanno sperato fino a ieri in un finale diverso", ha aggiunto Bruscolotti.

CONVIVERE - "Ora il vero problema può presentarsi proprio se quegli stessi tifosi che tanto lo hanno acclamato, iniziassero a contestarlo. Bisogna avere un carisma e una personalità talmente forti da poter sopportare i prossimi cinque mesi, onestamente non so se Lorenzo ne sia capace, spero fortemente di essere smentito altrimenti il cammino da qui a maggio sarà una tortura". Infine sul prossimo capitano: "Koulibaly tutta la vita".

 Insigne (Getty Images)
tutte le notizie di