Cagliari, Cragno: “Rigore dubbio. L’esultanza di Quagliarella? Non me ne sono accorto…”

Cagliari, Cragno: “Rigore dubbio. L’esultanza di Quagliarella? Non me ne sono accorto…”

“Nonostante tutto ci salveremo”

di Redazione ITASportPress

Alessio Cragno, grande protagonista della sfida delle 12,30 tra il suo Cagliari e la Sampdoria, ha parlato in zona mista al termine della gara persa contro i blucerchiati per 1-0 con un rigore di Fabio Quagliarella. L’attaccante, autore della rete, in seguito all’esecuzione del tiro dagli undici metri è stato autore di un’esultanza molto criticata andando proprio davanti all’estremo difensore a festeggiare.

Il portiere del Cagliari ha commentato anche questo particolare che ha generato non poche discussioni.

PECCATO – “Quagliarella ha tirato il rigore veramente bene, ho provato a buttarmi da quella parte ma non sono riuscito ad arrivarci. C’è un po’ di rammarico per non essere riuscito a pararlo, lo ammetto. Avevo visto più o meno i suoi rigori e avevo deciso di buttarmi da quella parte”, ha detto Cragno sull’episodio che ha deciso la gara e poi ha proseguto: “Dubbi sul rigore? Il contatto mi sembra poca cosa per concedere un rigore, in area avvengono spesso episodi simili. Qualche dubbio rimane”. L’esultanza di Quagliarella? Non mi sono accorto che mi abbia esultato in faccia, me lo hanno detto dopo”.

Poi, sulla sua squadra e le diverse assenze: “Otto assenze? Non deve essere un alibi. Sappiamo che la forza di questa squadra è il gruppo. Quando hai così tanti giocatori infortunati è un pò più difficile, ma noi dobbiamo lottare su ogni pallone senza pensare a chi non c’è. Penso comunque che nonostante tutto ci salveremo. La Sampdoria ha grandi qualità, abbiamo difeso bene, siamo stati ordinati e poi ci è stato il rigore che ci ha tagliato le gambe.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy