Cagliari, Di Francesco: “Col Torino per vincere ma non parliamo di gara da dentro o fuori…”

Vigilia di campionato per i sardi

di Redazione ITASportPress
Cagliari Di Francesco

Gara che puà valere davvero la svolta nella stagione. Scontro salvezza per il Cagliari di Eusebio Di Francesco che domani sarà impegnato contro il Torino nell’anticipo della 23^ giornata di Serie A. Il tecnico ha presentato la gara contro i granata nel consueto appuntamento con la stampa.

Cagliari-Torino, parla Di Francesco

Cagliari Di Francesco
Di Francesco, getty images

Il tecnico parte subito dalle condizioni di Nainggolan che aveva eseguito una seduta individuale nell’ultima sessione di allenamento: “Senza di lui con Pavoletti e Simeone insieme? Tutto è possibile, per Nainggolan aspettiamo l’allenamento di stasera. Sia lui che Ceppitelli hanno fatto un allenamento con la squadra ma spero di recuperarli e poterli magari anche schierare entrambi”.

Sull’importanza della gara col Torino: “Gara da dentro o fuori? Non voglio sentire solo pessimismo cosmico. Ci può stare ma in questo momento io e il gruppo abbiamo bisogno di positività. Ovvio che sia una gara importantissima. Ma non parliamo di dentro o fuori, è presto. Mancano quindici gare. Ovviamente vogliamo vincere”, ha detto Di Francesco.

Sulla squadra e sulla “mano dell’allenatore”: “Devo dire che lo spirito del gruppo è quello che piace a me: la voglia di lottare nonostante i risultati non siano arrivati c’è e si vede. Nell’ultimo periodo ho visto attenzione e voglia di allenarsi. Abbiamo concesso qualcosa, specie nei finali di gara e lì dobbiamo migliorare. Come dobbiamo migliorare in avanti dove stiamo provando a trovare maggiore serenità. Sono contento della fase difensiva nelle ultime gare. Mi auguro di far vedere una mia impronta significativa a fine stagione”.

Ancora sull’attacco: “Due di peso in avanti per risolvere il problema del gol? Io ho sempre visto Nainggolan fare molto bene da trequartista. Joao Pedro è più seconda punta che trequartista ,am credo che i problemi non si risolvano con chi scende in campo ma con lo spirito della squadra. Dobbiamo osare un po’ di più”.

Infine, ancora sul Torino: “Loro hanno avuto due positivi ma quello può succedere a tutti. Io sto preparando la gara pensando ai miei. Ma per me anche il Torino non merita questa classifica. E come noi sta lottando nelle zone basse. Sono una squadra equilibrata e compatta e cercano di sfruttare molto i due attaccni. Belotti per loro è insostituibile. Mi aspetto una gara equilibrata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy