Cagliari, Di Francesco: “Siamo sulla buona strada, ma dobbiamo migliorare. Nel calcio non c’è tempo, servono risultati”

Il tecnico visto la sfida di campionato

di Redazione ITASportPress

Vigilia di campionato per il Cagliari di Eusebio Di Francesco che domani, sabato 7 novembre, sfiderà la Sampdoria per la settima giornata di Serie A. Il tecnico dei sardi ha presentato l’importante impegno casalingo della Sardegna Arena ai media.

Cagliari-Sampdoria, parla Di Francesco

Di Francesco, getty images

“Quanto è mio questo Cagliari? Odio le percentuali ma siamo sulla buona strada – dichiara mister Di Francesco – . Ho sensazioni positive vedendo i loro atteggiamenti. La differenza non la fa l’errore ma l’atteggiamento. Direi al 50%, ma dobbiamo ancora crescere. Ci sono delle note positive: la squadra ha un’identità offensiva, i ragazzi cercano di seguire le mie richieste. Anche in difesa si ha voglia di fare, stanno lavorando. Però dobbiamo sicuramente sbagliare meno”. L’allenatore del Cagliari parla poi della sfida con Ranieri, tecnico che lo ha sostituito sia alla Roma che alla Sampdoria: “Non posso che parlare bene di mister Ranieri, è un signore, sia come allenatore che come uomo. Ricambio i suoi complimenti, è un vecchio allenatore moderno. Siamo diversi ma cerchiamo entrambi di emozionare i nostri tifosi. Con la Samp non ho alcuna sete di vendetta, Voglio portare a casa la vittoria passando attraverso la prestazione, di stare bene in partita e di fare meno errori difensivi. Mancherà Faragò: ha avuto un problema alla coscia e non l’ho potuto convocare”. Di Francesco si esprime poi sul cambio di modulo: “Perché il 4-2-3-1? Ho cambiato per mettere i giocatori nelle condizioni migliori. Soprattutto Joao Pedro che nella posizione attuale ha ritrovato la sua verve. Nel calcio non c’è tempo, ci vogliono risultati. Il 4-3-3? In futuro, forse; per ora cerco l’equilibrio che ancora non abbiamo trovato”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy