Cagliari, Giulini: “Barella via? Non sarebbe giusto trattenerlo…”

Cagliari, Giulini: “Barella via? Non sarebbe giusto trattenerlo…”

Il presidente rossoblù sulla stagione dei sardi

di Redazione ITASportPress

Una salvezza ormai conquistata. 40 punti in classifica con cinque giornate ancora da disputare. Il Cagliari occupa la decima posizione e sarà libera di affrontare le restanti partite con un pizzico di corraggio e spensieratezza in più.

Sfrontatezza che non manca certo ad uno dei maggiori giovani talenti rossoblù e del calcio italiano, Nicolò Barella. Il centrocampista sardo è cresciuto a dismisura andando a guadagnare un posto fisso nella Nazionale di Roberto Mancini, oltre alla fascia da capitano del suo Cagliari. Ma come sempre accade, quando un calciatore di una cosiddetta piccola si mette in mostra, le big italiane ed europee si fanno sotto. Ecco perché la permanenza del classe ’97 in Sardegna non è poi così sicura. A parlare proprio di mercato e del futuro del centrocampista è il presidente del Cagliari Tommaso Giulini che alla Nuova Sardegna, ha rilasciato alcune dichiarazioni piuttosto chiare.

STAGIONE E BARELLA – “Arrivare decimi e fare 50 punti sarebbe fantastico, anche perché ci consentirebbe di ripartire nel migliore dei modi nella prossima stagione. Non sarà facile perché ora avremo avversari durissimi con la Roma e il Napoli, ma ci proveremo”, ha detto il patron sul proseguimento della stagione del Cagliari. Poi sul futuro e sul mercato: “Barella andrà via? Questa è la prima stagione in cui sono al Cagliari che chiudiamo con il bilancio in rosso qualcuno dovrà andare via, però non è detto che sia Barella, anche se non è giusto, se volesse lasciarci, trattenerlo“. Come Barella, anche altri due giocatori, Cragno e Pavoletti si sono messi in mostra arrivando addirittura in Nazionale. Con orgoglio Giulini afferma: “Abbiamo portato tre giocatori in azzurro. Per me è stata una soddisfazione immensa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy