ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

LA VIGILIA

Cagliari, grinta Mazzarri: “Possiamo mettere in difficoltà il Milan”

Cagliari, grinta Mazzarri: “Possiamo mettere in difficoltà il Milan”

Il mister dei sardi alla vigilia della gara coi rossoneri

Redazione ITASportPress

Walter Mazzarri, allenatore del Cagliari, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato di domani contro il Milan. I sardi ospiteranno la capolista per la 30^ giornata di Serie A. Il tecnico ha presentato i temi caldi della partita.

MOMENTO - "La squadra deve pensare di tornare a fare attenzione a certe dinamiche durante la gara e non cambiare atteggiamento senza motivo", ha spiegato Mazzarri facendo riferimento all'ultima sfida con lo Spezia e alla gara con la Lazio. "Le ultime due gare non devono farci pensare di perdere fiducia e certezze. Penso di aver lavorato bene in settimana, domani è una partita nuova e cercheremo di fare quel che abbiamo fatto prima delle ultime due partite, ma sappiamo che devono andarti bene anche gli episodi. L'importante è creare occasioni e stare attenti a non sbagliare quel che abbiamo sbagliato". E ancora sul girone di ritorno e la salvezza: "Il ritorno è una serie di battaglie, ci sono 27 punti in palio e non dobbiamo pensare alla classifica: dobbiamo dare il massimo con tutti e fare punti contro squadre che non ti aspetti, l'esperienza di Spezia ci deve insegnare tutto questo".

GARA - Sul Milan: "Cambio modulo? Il modulo c'entra poco con le due sconfitte subite di recente: abbiamo fatto vari errori, noi abbiamo giocato in fase attiva con il 3-5-1-1 e 3-4-2-1, poi a Bergamo ancora in modo diverso. Noi cerchiamo di creare dei problemi alle difese avversarie, ma spero di essere stato capace di trasmettere ai ragazzi quel che voglio fare domani per mettere in difficoltà il Milan".

SINGOLI - "Rog tornato? Una sorpresa ma ovviamente ha bisogno di tempo ma devo dire che se tornerà in forma potrà darci una grossa mano. Marin e Baselli insieme? Nelle ultime gare non siamo stati equilibrati, per me il calcio è dare e avere. A me serve una squadra equilibrata, a oggi fanno fatica a giocare due centrocampisti tecnici che non hanno una grande struttura fisica. A partita in corso penso che possano giocare, ma dall'inizio ritengo che non si possa rinunciare a degli incontristi specie se si fanno giocare due attaccanti veri".

 Cagliari Mazzarri (getty images)
tutte le notizie di