Cagliari, Maran: “C’è rabbia e rammarico, ci siamo complicati tutto in un minuto”

I sardi hanno pareggiato per 2-2 sul campo del Lecce

di Redazione ITASportPress

Soltanto un pareggio per il Cagliari sul campo del Lecce nella tredicesima giornata di Serie A.. I rossoblu, avanti di due reti fino a pochi minuti dal termine, sono stati raggiunti nell’infuocato finale. Queste le parole del tecnico Rolando Maran nel post gara.

RABBIA – “C’è tanta rabbia, è una partita in cui fino a pochi minuti dalla fine eravamo avanti di due reti. Nel giro di un minuto si è complicato tutto, anche a causa di nostri errori. E’ un peccato, dobbiamo migliorare. Siamo rimasti in dieci e poi in nove nel giro di pochi secondi, c’è stato il rischio di non portare a casa nulla. C’è rammarico, perché avremmo potuto portare a casa il massimo risultato. Olsen? Parlerò con lui a mente fredda, ha sbagliato, ma è un ragazzo che si impegna sempre al massimo. Probabilmente ha reagito in maniera sbagliata ad una mezza provocazione. Nainggolan? E’ un uomo squadra, un riferimento per tutti, come dimostra il fatto che i compagni sono andati ad abbracciarlo dopo il gol. Sta crescendo sempre di più. Lapadula? Sia lui che Olsen si affrontano, credo che sia giusta la sanzione per entrambi. Cali di tensione? Non li abbiamo mai avuti. La doppia espulsione ci ha messo in difficoltà ed è cambiata l’inerzia della gara”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy