Cagliari, Maran: “Napoli squadra più difficile da affrontare ma può essere un’opportunità. L’anno scorso…”

Cagliari, Maran: “Napoli squadra più difficile da affrontare ma può essere un’opportunità. L’anno scorso…”

“Dobbiamo avere quella sana pazzia che ci permette di fare meglio, sia nei rapporti tra noi che sul campo”

di Redazione ITASportPress

Rolando Maran, allenatore del Cagliari, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida esterna contro il Napoli. Dopo il successo ottenuto contro il Genoa, i sardi puntano a fare bene contro i partenopei. Il tecnico ha presentato la gara ai media presenti ad Asseminello. Ecco le sue parole:

INFORTUNI – “Qualche assenza ci può preoccupare? Abbiamo un grande gruppo. La squadra è formata da tanti giocatori e sono tutti importanti nell’arco della stagione. Anche quando abbiamo più di un’assenza possiamo contare su tutti e avere tanta fiducia”. “Oltre all’assenza di Cigarini c’è qualcuno che preoccupa? Ci sono giocatori che magari sono più affaticati. Anche Castro non ha recuperato benissimo. Dovrò valutare”.

NAPOLI – “Incontriamo una squadra che forse è la più difficile da incontrare. Credo siano 18 gare di fila che segnano. Sono davvero pericolosi e con tantissime alternative. Non solo giocatori ma proprio delle loro qualità”. “Partite come queste, le ritengo delle opportunità. Anche l’anno scorso siamo andati vicini a fare un grande risultato. Nel finale sappiamo come è andata. Possiamo andare a giocarcela come abbiamo fatto la passata stagione anche in casa loro non solo da noi”. “Modulo? Credo che la sfida contro il Napoli possa farci cambiare pelle, modulo”. “Se c’è un giocatore che mi preoccupa? Hanno tanti giocatori forti e noi dobbiamo cercare degli accorgimenti. Dobbiamo essere bravi a farli preoccupare noi”. “Dobbiamo avere quella sana pazzia che ci permette di fare meglio, sia nei rapporti tra noi che sul campo”.

CRESCITA – “La nostra mentalità deve essere quella di giocare e vincere. Dobbiamo avere sempre la voglia di migliorare che ci aiuterà sempre. Il gol di Kouamé e la nostra reazione: è questo che mi è piaciuto. Abbiamo avuto la reazione giusta. E sappiamo che da questo passa la nostra crescita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy