Cagliari, Maran: “Stiamo crescendo in mentalità. Mihajlovic? Un combattente, vincerà la sua partita”

Cagliari, Maran: “Stiamo crescendo in mentalità. Mihajlovic? Un combattente, vincerà la sua partita”

Il tecnico dei sardi ha parlato alla vigilia della gara con il Bologna

di Redazione ITASportPress

Dopo il pareggio di Torino, il Cagliari tornerà in campo nel turno infrasettimanale ospitando il Bologna. Queste le parole del tecnico Rolando Maran alla vigilia del match.

TORINO – “Dispiace non aver vinto, ma aver affrontato la gara in quel modo ha aumentato la nostra convinzione e autostima. Vederli arrabbiati per non aver ottenuto i tre punti è un buon segno: questa deve essere la nostra mentalità”.

TURNOVER – “Fin qui abbiamo utilizzato 24 giocatori, più di tutte le altre squadre di A. Cerco sempre di concedere minutaggio a tutti gli effettivi. A Torino abbiamo speso molto, ma siamo ben allenati. Al di là delle scelte che farò, la squadra non risentirà della fatica”.

BOLOGNA – “E’ un avversario scomodo, che aggredisce alto e pressa in tutte le parti del campo. Hanno qualità e sarà una partita difficile, noi però vogliamo dire la nostra”.

MIHAJLOVIC – “Sinisa è un combattente nato. Ha affrontato la malattia fin dal primo giorno senza indietreggiare di un centimetro: questa è la sua forza che lo porterà a vincere la sua partita. Lo scorso anno ha fatto un percorso straordinario: si merita la Panchina d’Oro”.

NUMERI – “Siamo la miglior difesa del campionato e i numeri adesso ci danno ragione: dobbiamo però essere bravi a mantenere questo rendimento”.

TIFOSI – “Avere la spinta dei nostri tifosi per noi è importante: vogliamo renderli orgogliosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy