Cagliari, Zenga: “Questo è un calcio diverso. Dovremo essere bravi a resettare”

L’allenatore rossoblù nella conferenza prepartita ha parlato della difficoltà del campionato post-covid.

di Redazione ITASportPress
Zenga

Dopo la vittoria scacciacrisi contro la Spal, il Cagliari di Zenga vuole dare continuità nella sfida difficile contro il Torino. I granata arrivano dalla vittoria di misura sull’Udinese che ha allontanato ancora di più la zona retrocessione. Walter Zenga in conferenza ha presentato la sfida.

Zenga: “Fattore campo azzerato”

Zenga (Getty Images)

Zenga ha parlato prima dei portieri svelando la scelta per la partita contro il Toro: “Io non ho mai parlato di gerarchie fra Cragno e Olsen. Coi miei giocatori parlo sempre, sapevano che in questa settimana si sarebbero alternati. Domani gioca Cragno. Siamo in un tour de force, non è un campionato normale e devo tutelare i patrimoni del club. In realtà abbiamo Rafael e Ciocci che sono anche loro molto bravi”.

Tour de force

Nainggolan
Radja Nainggolan Cagliari (getty images)

Il campionato si sta rivelando sempre di più un tour de force: “Non dobbiamo più pensare a titolari e riserve, con i cinque cambi tutti vengono coinvolti sempre. Nessuno può giocare 13 partite in 40 giorni, prima saltare 10 giorni voleva dire perdere una partita, ora sono quattro. Non c’è un vantaggio nel giocare in casa a porte chiuse, il fattore campo si azzera. L’unica cosa è che non dobbiamo prendere degli aerei. In questi cinque giorni abbiamo visto un calcio totalmente diverso da quello cui eravamo abituati. Nessuno era abituato a giocare d’estate e a questi orari. Dobbiamo essere bravi a resettare subito fra una gara e l’altra, restare sereni e liberi di mente”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy