Calhanoglu racconta: “Pioli mi ha dato sicurezza. Ibrahimovic? Un leone. Una volta nello spogliatoio…”

Calhanoglu racconta: “Pioli mi ha dato sicurezza. Ibrahimovic? Un leone. Una volta nello spogliatoio…”

Il centrocampista del Milan rivela alcune curiosità inedite

di Redazione ITASportPress
Calhanoglu Milan

Hakan Calhanoglu si racconta e lo fa in esclusiva ai microfoni di Goal. Il centrocampista del Milan ha parlato del momento dei rossoneri ma anche del suo impatto in Italia e del rapporto con Pioli e i compagni. In modo particolare con Zlatan Ibrahimovic.

Calhanoglu: da Pioli a Ibrahimovic

Ibrahimovic
Ibrahimovic (getty images)

Il centrocampista ha iniziato il suo racconto dal primo incontro con il tecnico Pioli: “Mi ha portato nella sua stanza e mi ha parlato dicendomi che mi conosce da quando giocavo nel Bayer Leverkusen perché ho giocato contro di lui quando allenava la Lazio”, ha detto il calciatore. “Poi mi ha detto che conosce il mio ruolo e le mie qualità. Gli ho detto che mi piace giocare come numero 10 perché questa è la mia posizione naturale. Mi ha dato tutta la sicurezza di cui ho bisogno in campo”. E poi su Ibrahimovic: “L’età è quella che è ovviamente, ma si sente giovane in campo perché non vuole mai rinunciare. È un grande giocatore con un grande personaggio. Ibra ha una grande passione e vuole vincere ogni volta. Quando perde, è davvero arrabbiato. È un leader nel nostro team. Ci aiuta molto anche fuori dal campo. Dopo l’allenamento, mi dà sempre alcuni consigli su cosa posso fare meglio sul campo. È un vero leone, basta vedere come si allena e gioca. Vuole vincere sempre, anche in allenamento. Una volta ho giocato con lui ed era furioso, è entrato nello spogliatoio davvero arrabbiato. Questo è quello che mi piace vedere di lui, la sua mentalità è fortissima”.

E sul futuro, Calhanoglu ha le idee abbastanza chiare: “Sono qui da 3 anni, ma da quando sono qui le cose cambiano sempre. Mi sono già allenato con quattro allenatori e dirigenti, la stabilità non è come prima al Milan. Tutti cercano di fare il meglio per il club ma manca qualcosa. Spero di poter riportare il Milan a quello che era prima”.

IMPREVISTO PICCANTE PER LA BELLA SPORTIVA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy