Capello sicuro: “Scudetto? La squadra da battere è… l’Inter”

“Non è riuscita a vendere i giocatori in esubero e così si trova una formazione doppia”

di Redazione ITASportPress
Capello

Fabio Capello dice Inter. L’ex allenatore e ct ha detto la sua al Corriere dello Sport in merito alla corsa scudetto in questa strana stagione 2020-21 dando i nerazzurri per favoriti alla vittoria finale rispetto i campioni in carica della Juventus.

Capello: “La squadra da battere è… l’Inter”

Inter (Getty Images)

“C’è una squadra da battere, l’Inter. Non è riuscita a vendere i giocatori in esubero e così si trova una formazione doppia. Significa che sarà costantemente competitiva. La Juve ha saltato il test più significativo, quello con il Napoli. Avrà il problema di gestire molti attaccanti e bisogna vedere se e in quanto tempo diventerà la Juventus di Pirlo”. Queste le parole sicure di Fabio Capello in riferimento al campionato. “Credo proprio che la lotta per lo scudetto sarà tra queste due. Con il pericolo Atalanta, che l’esperienza internazionale ha reso consapevole della propria forza e che grazie a Gasperini esprime un calcio di valore internazionale. Il Napoli? Può essere pericoloso a sua volta. Dopo queste quattro metto Roma e Milan”.

Sul proseguimento del campionato a seguito dei casi di coronavirus: “Sono fiducioso, dobbiamo capire che stiamo sbagliando, siamo meno attenti. Quando sono calati i contagi è caduta anche la concentrazione. Dico ai giocatori: cari signori, voi dovete essere ancora più accorti degli altri. Evidentemente qualcuno non lo è stato. Purtroppo bisogna mettersi in testa che questo campionato è particolare. E sono coinvolti anche i familiari dei giocatori. Serve un anno di prudenza, almeno sei mesi. Prudenza assoluta, no credo sia chiedere troppo a professionisti ben pagati“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy