ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Contro la Juve, Bologna telecomandato dall’Ospedale Sant’Orsola da Sinisa

(Getty Images)

Il Bologna si è rimesso in "dad" e dall'Ospedale arrivano le indicazioni di Mihajlovic

Redazione ITASportPress

Il Bologna sta chiudendo bene il campionato e nelle ultime tre partite ha messo in cascina 5 punti. I rossoblu' dopo aver fermato il Milan a San Siro e vinto contro la Sampdoria, hanno pareggiato in casa della Juventus disputando una gara accorta e con grande intensità. Sulla panchina felsinea allo Stadium c'era il tattico Emilio De Leo, che divide la panca con Miroslav Tanjga. Il Bologna si è (ri)messo in “dad” con Sinisa collegato dall’Ospedale Sant’Orsola. Il serbo sta combattendo nuovamente con la leucemia come successo nella stagione 2019-20 ed è lui a suonare la carica dalla stanza dell'ospedale con indicazioni preziose.

LA CARICA - L'ex allenatore del Catania è il detonatore della squadra di Arnautovic ieri in gol allo Stadium. «Saremo noi contro quarantacinquemila persone – diceva pressapoco venerdì scorso Mihajlovic ai giocatori -: e se giochiamo come sappiamo faremo bene…» Sinisa, dal Sant’Orsola, ha davanti un video nel quale viene trasmessa la gara dal match analyst Lamberti, posizionato in tribuna allo Stadium assieme a Renato Baldi che in sostanza è il “ponte” fra Ospedale e campo. Miha è perennemente collegato, tramite telefono, una sorta di linea “protetta”, con Baldi stesso che sente secondo per secondo tramite auricolare le esternazioni del tecnico, belle e brutte. Fra queste, riceve anche le “dritte” e gli aggiustamenti da attuare: ed è a quel punto che Baldi stesso chiama De Leo in panchina il quale dialoga con Miroslav Tanjga e - insieme - danno la piega voluta e corretta alla squadra secondo i voleri di Sinisa. Un “network”, un sistema collaudato. In campo come per i giochi telecomandati di un tempo, tutti eseguono gli ordini e i risultati arrivano.

 (Getty Images)
tutte le notizie di