Crotone, Zenga: “Non siamo in crisi. Inter? Il mio futuro nerazzurro passa da qui”

Crotone, Zenga: “Non siamo in crisi. Inter? Il mio futuro nerazzurro passa da qui”

Il portiere nerazzurro ha presentato anche la sfida di domenica contro la Sampdoria

di Redazione ITASportPress

Walter Zenga, tecnico del Crotone, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Sampdoria: “Nelle ultime cinque gare abbiamo fatto tre pareggi e due sconfitte  e leggendo i giornali anche io penserei che siamo in crisi e stiamo male – ammette Zenga – ma gli episodi li vogliamo considerare? In questa statistica mettiamoci due episodi che non dipendono affatto da noi, come il gol annullato in Crotone-Cagliari e quello che è successo nel recupero in Spal-Bologna. Certo, per come stiamo giocando non mi aspettavo di essere in questa posizione di classifica. Dobbiamo solo ripartire e fare le cose che abbiamo dimostrato di saper fare bene. Non c’è da preoccuparsi perché il Crotone sta giocando bene, bisogna essere consapevoli che siamo la stessa squadra che ha messo sotto Atalanta, Inter, Cagliari e Verona”.

SAMPDORIA – “Sarà una partita non facile domenica pomeriggio, contro un avversario sesto in classifica. Giampaolo fa giocare benissimo le proprie squadre – commenta Zenga – i meccanismi di gioco sono sempre quelli e tutti sanno cosa fare. Inoltre hanno un attaccante come Quagliarella che ringiovanisce con gli anni e uno come Zapata che io volevo già ai tempi in cui allenavo i blucerchiati. Sta meritando la posizione che occupa”. In merito alla sua esperienza sulla panchina blucerchiata:”Tornare alla Samp è stato fantastico. Se non è andata bene è stata anche un po’ colpa mia, perché non avevo lo stesso atteggiamento di oggi. Quest’esperienza negativa mi ha aiutato, poi anche Ferrero ha ammesso che fu un errore ma non ho alcun desiderio di rivalsa. Per me la Samp resta sempre una piazza ideale”.

INTER – Zenga è anche una bandiera dell’Inter e in occasione della festa per i 110 anni, lo storico portiere nerazzurro ha detto. “I trofei li puoi mettere in bacheca, ma i sentimenti e l’amore della gente e il rispetto delle persone, quello ti restano per sempre” ha detto Zenga che e’ uno dei probabili candidati ad entrare nella Hall of Fame nerazzurra. Inter che Zenga vorrebbe arrivare ad allenare, ma solo dopo aver fatto bene con la sua attuale squadra: “Per arrivare a certi livelli devi fare bene quello che stai facendo e impegnarti al massimo in quello che e’ l’oggi – ha spiegato -. Il mio oggi si chiama Crotone e sto facendo di tutto per far si’ che il nostro obiettivo possa essere raggiunto a fine campionato. Il futuro e’ sempre legato a quello che fai bene oggi”.

Zenga: “L’inter mi emoziona, qui sono a casa”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy