Crotone, Zenga: “Non abbiamo fatto ancora nulla. Portiere? Mai messo i guantoni dopo il ritiro…”

Crotone, Zenga: “Non abbiamo fatto ancora nulla. Portiere? Mai messo i guantoni dopo il ritiro…”

Le parole dell’allenatore del Crotone prima del match contro la Lazio

di Redazione ITASportPress

L’allenatore del Crotone, Walter Zenga, ha parlato in conferenza stampa in vista della gara contro la Lazio. Queste le sue parole: “Fare i complimenti alla Lazio è superfluo, Simone Inzaghi ha fatto un lavoro incredibile con i suoi giocatori. Milinkovic, Luis Alberto e Immobile sono dei grandi giocatori e noi dovremo essere bravi a non pensare che contro il Chievo si siano toccati livelli di gioco importanti. Non abbiamo fatto niente e dobbiamo continuare a lavorare sodo e duro, dando il 100% in ogni singolo allenamento. Tutte le partite hanno delle grandi insidie e dobbiamo restare concentrati tutta la settimana. Ogni gara ha storia a sé, si parte sempre 0-0, ma la cosa certa è che alcune squadre hanno giocatori in grado di risolvere le partite da soli”.

ALLENAMENTI DEDICATI –  “Li facciamo per migliorare la precisione nei tiri da lontano e provare ad alzare la media delle conclusioni nello specchio. Questa settimana siamo già migliorati: basta vedere che contro il Chievo tutti i sei calciatori di attacco sono andati al tiro. Benny Carbone sta lavorando sui dettagli con gli attaccanti su come colpire la palla o posizionarsi col corpo”.

NOSTALGIA – “Non ho nostalgia della porta – scherza – guardo il passato in modo distaccato. Vivo il presente, mi interessa quello che sono e che voglio essere. Il passato è bello perché sono riuscito ad essere importante per qualcuno. Ma non c’è alcuna nostalgia: Da quando ho smesso, poi, non sono più andato in porta neppure nelle gare di beneficenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy