ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL NUMERO UNO DELLA A

Dal Pino: “Daspo a vita per casi razzismo allo stadio. DAZN? Ultime giornate meglio”

Dal Pino (getty images)

L'intervento del numero uno della Serie A

Redazione ITASportPress

Intervenuto ai microfoni di Radio 1, nel corso di Radio Anch'Io Sport, Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A, ha commentato i temi caldi del calcio nostrano con particolare riferimento agli aiuti finanziari alle squadre da parte del Governo ma anche il razzismo.

AIUTIE STATO - "Difficile comprendere come uno Stato non abbia preso in considerazione un settore come il nostro. Insieme alla Figc abbiamo chiesto sostegno in modo assolutamente 'gratuito'. Spero che a breve si possa rimediare a questo. Voglio chiamarla dimenticanza. Noi non abbiamo ricevuto ristori ma solo la possibilità di dilazionare i pagamenti", ha detto Dal Pino. "Il Governo vorrebbe da noi qualcosa come riduzione costi e riforme? Cose da fare ce ne sarebbero ma il tema è complessa. La riduzione dei costi passa dal FFP ma è un discorso da fare a livello europeo. Tante cose impediscono alle nostre società di evolversi. Vedasi le infrastrutture. Nel nostro Paese ci vogliono 10 anni a fare lo stadio, dalle altre parti 2". "La nostra richiesta al Governo più urgente? La rateizzazione dei contributi fiscali. Dopodiché le sponsorizzazioni dal betting (scommesse ndr) che ci sono in tutto il mondo. Questo all'Italia ha portato 120 milioni di perdite".

SUPERCOPPA - "C'è una data e un luogo ufficiale per la Supercoppa tra Inter e Juventus? Non è ancora definito. Una data possibile è a fine dicembre e una ad inizio gennaio. Stiamo parlando con i responsabili dell'Arabia Saudita. Stiamo discutendo. C'era una clausola ma loro non l'hanno esercitata ma poi ci hanno ripensato. Noi vogliamo onorare l'impegno".

FIFA E UEFA - "Io sono nuovo al mondo del calcio. Sono entrato 2 anni fa. Credo sia evidente ci sia una tendenza da parte di FIFA e UEFA ad aumentare gli eventi o ad intasare il calendario. Vedasi l'idea del Mondiale ogni 2 anni o anche la nuova competizione Conference League. Non sta a me giudicare. Chi fa il presidente di una Lega nazionale deve proteggere la qualità della competizione. Io posso dire che noi abbiamo una nostra idea chiara, non so loro ma magari dal loro punto di vista ce l'hanno. Io posso dire che le nostre squadre hanno bisogno di date certe e infrastrutture".

RAZZISMO - "Tutto ciò che è razzismo e discriminazione è orribile e non fa parte di noi. Negli stadi si vedono casi singoli, purtroppo ripetuti, di alcuni personaggi che non dovrebbero mai più entrare negli stadi. Noi stiamo lavorando con una campagna di sensibilizzazione e poi con le misure restrittive e sanzionatorie sulle quali stiamo lavorando. Abbiamo creato una commissione con tutti i club per vietare l'ingresso in tutti gli stadi a questi soggetti". "Noi abbiamo anche lanciato il centro di Lissone. Nessuna Lega ha una cosa simile. Mi piacerebbe che in questo centro ci fosse anche una stanza per debellare queste discriminazioni. Con telecamere di supporto alle autorità, stando attenti alla privacy che in Italia è molto importante".

CALENDARIO - "Per il momento il calendario che c'è oggi sarà quello fino alla fine. Nessun altro spezzatino. Le piccole società sono il cuore del nostro campionato. Ci sono partite avvincenti con tutte le squadre che possono ambire a posizioni di classifica diverse. Questa squadre sono fondamentali. Detto questo sul numero delle squadre la Figc ha detto che lascia questo tema alla Serie A. Le nostre squadre stanno discutendo in Lega. Chi è esposta all'Europa vorrebbe una riduzione chi no vorrebbe 18. In questo momento mi sembra che la direzione sia restare a 20".

DAZN - "DAZN ha i diritti e le nostre strutture hanno verificato i requisiti. Le condizioni c'erano e ci sono. Penso sia inaccettabile quello che è accaduto e nelle ultime domeniche qualcosa di meglio si è visto. Sicuramente è stato un passo estremamente importante. Si tratta della prima volta che siamo su una tecnologia nuova".

 Dal Pino (Getty Images)
tutte le notizie di