D’Aversa: “Ripresa? Andremo a giocare con 15 uomini…”

D’Aversa: “Ripresa? Andremo a giocare con 15 uomini…”

Il tecnico del Parma molto preoccupato per la ripartenza della stagione e i limiti della sua rosa.

di Redazione ITASportPress
D'Aversa

La Serie A si prepara a fare il suo nuovo inizio. L’emergenza coronavirus ha dato, in parte, una tregua e il mondo del pallone è pronto a rimettersi in gioco. Tra le prime squadre a tornare sul prato, ci sarà il Parma di Roberto D’Aversa. Il mister dei ducali ha parlato in diretta su Radio 24, nel corso della trasmissione Tutti Convocati, in merito alla sua squadra e alle condizioni della ripresa, lamentando qualche situazione non piacevole a proposito dei suoi.

D’Aversa: “Andremo a giocare con 15 uomini”

D'Aversa
D’Aversa (getty images)

“Sono preoccupato, sto andando a giocare con 15 calciatori e mi auguro di recuperare tutti il prima possibile”, ha esordito D’Aversa lamentando un problema evidente sotto l’aspetto numerico. “Avere una rosa lunga porta vantaggi. Al primo giorno con aumento di intensità abbiamo avuto qualche infortunio, è normale”. Nonostante le difficoltà, però, il mister pensa positivo e guarda con fiducia alla sua squadra: “Mi aspettavo di ritrovare la squadra peggio fisicamente, alcuni erano in condizioni strepitose. Sotto l’aspetto motivazionale ho preferito lasciare i giocatori ancora un po’ più liberi, non mi sono ancora messo a martellare come al solito”.

Parma, i singoli

Spazio poi a qualche parole specifica nei confronti di alcuni calciatori. Nei pensieri di D’Aversa soprattutto Gervinho, Kulusevski e Inglese: “Gervinho è stato in quarantena i primi 15 giorni. Lui ha delle doti innate, in questo momento devo stare attento ai carichi di lavoro. Rispetto agli altri gli ho tolto qualcosa, lo porterò più avanti alla pari degli altri”. Sul talento svedese di proprietà della Juventus: “Kulusevski? Si è presentato molto bene, in Svezia si allenava due volte al giorno e abbiamo preferito lasciarlo lì. Aveva avuto un problema fisico e sicuramente avrà voglia di dimostrare che vale l’investimento fatto dalla Juventus”. Infine sul bomber Inglese, verso il recupero dall’infortunio: “Sta lavorando molto bene, rientra da infortunio grave, mi auguro possa avere idoneità e averlo a disposizione dalla prima. Lo spero perchè è stato sfortunato, ha voglia di dimostrare”.

Appuntamento dunque per il 20 giugno per Torino-Parma quando le parole faranno spazio ai fatti sul campo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy