De Vrij e Bastoni rianimano l’Inter: Parma rimontato e battuto 2-1

I nerazzurri restano al terzo posto

di Redazione ITASportPress

Dal possibile disastro all’incredibile rimonta. L’uno-due nel finale tiene a galla un’Inter apparsa poco incisiva per un’ora al cospetto del Parma di D’Aversa. La squadra di Conte soffre nel primo tempo e fatica a organizzare una reazione. Nella ripresa risulta determinante l’ingresso di Sanchez, che va a occupare la zona di campo di uno spento Eriksen. Questo successo permette ai nerazzurri di tenere il passo di Juventus e Lazio, respingendo anche l’assalto dell’Atalanta.

LA GARA – L’Inter non vuole perdere definitivamente contatto dalle prime della classe, ma il Parma non può far sconti se intende inseguire ancora il sogno Europa League. I ducali si dimostrano fin da subito molto incisivi e dinamici. Al contrario i nerazzurri sembrano piuttosto statici e subiscono passivamente le iniziative degli avversari. Al 12′ Gervinho spreca da due passi, ma tre minuti dopo si fa perdonare evitando l’intervento di Candreva e trafiggendo Handanovic. La reazione della formazione di Antonio Conte risulta sterile e si affida ai cross portati da Biraghi dalla fascia sinistra che però non trovano mai la testa un attaccante. Il Parma sfiora anche il raddoppio quando Gervinho manda Cornelius davanti a Handanovic, ma l’attaccante spara alto. Nella ripresa l’Inter sembra aumentare il ritmo. Eriksen spara fuori da buona posizione e poi manca l’aggancio in area. Lautaro chiude una mischia con un esterno sinistro di poco a lato. Lukaku prova il tiro dalla distanza e manca la porta di un soffio. Va alla conclusione anche Sanchez che impegna Sepe. All’83’ la diga del Parma crolla: sponda di testa di Lautaro e capocciata vincente di De Vrij. Kucka si fa espellere per proteste e la partita cambia: all’85’ Moses pesca indisturbato Bastoni in area che fa 2-1. La rimonta è completata. L’Inter si salva e spera ancora.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy