ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie A

Disservizi, nessuna multa a DAZN e Codacons chiede passaggio a SKY della A

DAZN (getty images)

Altra pagina sul caso dei disservizi di Dazn

Redazione ITASportPress

Si conclude con un nulla di fatto la questione dei disservizi tecnici da parte di Dazn durante la trasmissione delle partite di calcio. L’Agcom, in base a quanto si apprende da Repubblica.it, avrebbe deciso di non elevare alcuna sanzione nei confronti della pay-tv, ma di limitarsi ad un pressing per migliorare la qualità dei servizi offerti.

Una soluzione che non piace al Codacons, unica associazione ad essere scesa in campo in Italia a tutela di tifosi e abbonati pesantemente danneggiati dai disservizi di Dazn.

La vicenda delle partite interrotte finisce nella classica tradizione italiana “a tarallucci e vino” – attacca il Codacons – La piattaforma, non essendo assoggettata agli obblighi previsti dal Codice delle Comunicazioni, può fare il bello e il cattivo tempo in totale libertà, pur ricevendo il pagamento degli abbonamenti da parte degli utenti in cambio di un servizio discontinuo e inferiore agli standard promessi. A tale situazione si aggiunge il caso degli ascolti gonfiati, con la società che, secondo indiscrezioni, avrebbe perso 8 milioni di spettatori rispetto alla scorsa stagione.

Il problema è chiaramente politico, e il Parlamento deve intervenire affinché Dazn sia assoggettata alla normativa di settore e possa essere colpita dalle sanzioni dell’Agcom – prosegue l’associazione – Nell’interesse dei tifosi e degli abbonati alla piattaforma chiediamo che siano revocati i diritti tv per la serie A, e il passaggio degli stessi a Sky fino a che Dazn non potrà garantire elevati standard qualitativi e rientrare sotto la normativa del Codice delle comunicazioni.

tutte le notizie di