La visita

Empoli, oggi in visita la ct della Nazionale femminile Bertolini

(Getty Images)

Dopo aver seguito l’allenamento, la Ct ha incontrato il tecnico Fabio Ulderici e il suo staff. “Sorpresa dall’entusiasmo e dalla voglia di imparare delle ragazze”

Redazione ITASportPress

Proseguono le visite di Milena Bertolini nei centri sportivi dei club di Serie A TimVision. La Ct della Nazionale Femminile, dopo aver incontrato nelle scorse settimane le calciatrici di Sassuolo, Lazio e Inter, questa mattina si è recata al campo di gioco di Monteboro per seguire l’allenamento dell’Empoli. Grazie agli ottimi risultati ottenuti nella seconda parte di stagione e al contributo delle tante giovani italiane presenti nella rosa, la formazione toscana ha raggiunto le semifinali della Coppa Italia Socios.com e si è resa protagonista di una rimonta in classifica che le ha permesso di mettere una seria sulla salvezza.

L’incontro odierno, alla quale hanno partecipato anche l’assistente tecnico dell’Italia Nicola Matteucci e il preparatore atletico Francesco Perondi, ha rappresentato un importante momento di confronto e di scambio di informazioni tra la delegazione azzurra e lo staff dell’Empoli.

Prima dell’allenamento la Ct ha avuto modo di salutare le calciatrici e di augurare una pronta guarigione alla centrocampista Cecilia Prugna (sei convocazioni con la Nazionale maggiore), che ha iniziato la riabilitazione per recuperare dalla lesione del legamento crociato del ginocchio destro. “Sono contenta di aver potuto osservare da vicino il lavoro delle ragazze – ha dichiarato Milena Bertolini – devo dire che mi sorprendono sempre con il loro entusiasmo e la loro voglia di imparare. Faccio i complimenti alla squadra e un grande in bocca al lupo a Cecilia, che spero di rivedere presto in campo”.

Le visite presso i centri sportivi dei club del massimo campionato riprenderanno nella seconda metà di aprile, dopo che le Azzurre avranno disputato le due fondamentali gare di qualificazione al Mondiale del 2023 contro Lituania (8 aprile) e Svizzera (12 aprile).

 (Getty Images)
tutte le notizie di