Figc, aperto fascicolo su Totti: l’accusa: “Fa il procuratore senza titolo”

L’indagine è scattata dopo un esposto presentato dall’A.I.A.C.S

di Redazione ITASportPress
Totti

Problemi in arrivo per l’ex calciatore della Roma Francesco Totti.La Commissione Agenti della FIGC ha aperto un fascicolo per indagare sul lavoro di Totti e della sua agenzia “CT10”. L’indagine è scattata dopo un esposto presentato dall’A.I.A.C.S., la quale sostiene che l’ex capitano della Roma operi come agente sportivo, pur non avendone il titolo. La figura di Totti, tuttavia, come spiegato da lui stesso diverso tempo addietro, fa riferimento solamente all’area scouting: “Non esercito l’attività di agente sportivo – le parole dell’ex calciatore -, ho deciso di investire nel settore di riferimento in qualità di uomo di sport e di libero imprenditore, nel rispetto di tutte le normative vigenti. Ho costituito una società di servizi che opera nel settore della mediazione, consulenza ed assistenza ai Club ed ai calciatori, per la quale coordino e supervisiono l’area scouting. Per l’espletamento dei suoi servizi professionali, la società si avvale di professionisti già abilitati all’esercizio dell’attività svolta, in conformità a tutte le disposizioni previste dalla legge, nonché dai regolamenti FIGC e CONI”. Proprio il 10 febbraio 2020 – esattamente un anno fa – la bandiera giallorossa aveva avviato la nuova attività: “Inizia una nuova avventura. Con orgoglio vi annuncio che ho fondato due società di consulenza e assistenza per club e calciatori che hanno sede a Roma: la CT10 e IT Scouting” erano state le prime parole di Totti sul nuovo percorso. Adesso l’ex campione giallorosso dovrà respingere le accuse e difendersi in ambito federale.

Totti (getty images)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy