Garrone: “Ferrero un buffone e cialtrone, ma società è sana. Mi rivende la Sampdoria? Certo, al prezzo che me l’ha pagata…”

Garrone: “Ferrero un buffone e cialtrone, ma società è sana. Mi rivende la Sampdoria? Certo, al prezzo che me l’ha pagata…”

“Però ho detto da subito che ero convinto che avrebbe gestito bene la società e così è stato”

di Redazione ITASportPress

La Sampdoria e il suo presidente Massimo Ferrero sono sulla bocca di tutti. La possibile cessione della società è argomento costante in quel di Genova e non solo.Se da una parte i possibili acquirenti sembrano essersi fatti da parte, da un’altra spunta chi, al timone del club c’è già stato in passato e, forse, potrebbe tornarci.

A margine di un incontro in Piazza Leopardi, l’ex patron Edoardo Garrone ha rilasciato alcuni dichiarazioni a Il Secolo XIX. Parole pesanti, ma che riflettono la volontà di fare il bene della Sampdoria.

CIALTRONE, MA… – Da una parte l’attacco, dall’altra l’oggettività dei fatti, Garrone parla di Massimo Ferrero e non usa mezze misure: “Sul personaggio avete ragione, per le sue esternazioni, le belinate che ha detto, da vergognarsi. Ho ceduto la Sampdoria per volontà della mia famiglia, lui mi è stato presentato dall’avvocato Romei, ma non prendetevela con lui. Però ho detto da subito che ero convinto che avrebbe gestito bene la società e così è stato. Suscita interesse concreto di altri investitori, a Genova semmai è un’altra la società di calcio che nessuno può comprare perché piena di debiti”, ha detto l’ex patron che poi ha rincarato la dose “È un uomo insopportabile, un buffone, un cialtrone. Non riconosce la storia della Sampdoria per ignoranza, avete ragione. Ma sul fatto che è una società sana nessuno può dire niente. Capisco che la paura del tifoso sia quella che possa saltare per aria, ma c’è un cda rinnovato da poco, ed è la massima garanzia che lui non possa prendere soldi dalla Sampdoria”.

CESSIONE – E sul futuro della società, Garrone aggiunge: “Assicuro che la Samp non morirà, farò di tutto perché non succeda. Può darsi che la trattativa con Vialli sia chiusa o no, lo vedremo. Io sono un ottimista per natura. Ma dico che chi ha da rimetterci è proprio lui. Perché se è vero, come leggo, che ha problemi finanziari e rischia il default, allora finisce che la vende a metà prezzo. Se non cede alle condizione che ho letto, è un pazzo. È nel suo interesse. Se dovessi dargli un consiglio, gli direi cedi e vivi felice questo è il momento migliore. Dice Ferrero che me la rivende? Certo, al prezzo che lui me l’ha pagata“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. gattopazzo - 1 mese fa

    In quanto a belinate,non scherza nemmeno lui!Siamo messi bene!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy