ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL DIFENSORE

Genoa, Bani: “Se ci salviamo mandiamo Blessin in Germania a piedi…”

Genoa Bani (getty images)

Parla il difensore del Grifone tra voglia di salvezza, "fioretti" e tanto altro

Redazione ITASportPress

Intervista a calciomercato.com da parte del difensore del Genoa Mattia Bani. Diversi i temi affrontati: dalla nuova linfa portata dal tecnico Blessin, sino alla salvezza ma anche alcuni aspetti personali importanti. Un passaggio, poi, anche sulla lotta di Sinisa Mihajlovic, suo mister all'epoca del Bologna.

IDEA SALVEZZA - Tra l'ironico e il fare serioso, Bani lancia subito un 'fioretto' in caso di salvezza: mandare in viaggio da Genova a Stoccarda, residenza del tecnico Blessin qualcuno... "Io non sono molto scaramantico e visto gli infortuni che ho patito nei mesi scorsi forse è meglio se lascio perdere certe sfide troppo ardite", ha detto il difensore. "Però se ci salvassimoqualcuno in pellegrinaggio lo si potrebbe effettivamente mandare...  magari proprio il mister.Potremmo costringerlo ad andare a piedi fino in Germania! Quella sì che sarebbe una bella impresa...".

GENOA - Sul gruppo squadra: "E’ ormai qualche anno che frequento gli spogliatoi e so che quando mancano i risultati vengono inevitabilmente a mancare anche l’autostima e la fiducia. Cose che piano piano abbiamo riconquistato con Blessin, iniziando prima di tutto a non prendere gol e poi a ritrovare sempre più la voglia di far bene. Da gennaio con i nuovi arrivati abbiamo creato un bel gruppo e tutti cerchiamo di dare una mano al mister. Anche chi non sta giocando o lo fa meno sa di avere un ruolo importante all’interno della squadra perché con il suo impegno costringe gli altri a dare sempre il massimo, tenendo sempre tutti sulla corda".

PERSONALE - Sulla sua stagione: "Ho voluto forzare il rientro in momenti in cui eravamo in difficoltà sia a livello di risultati che di uomini ma in cui, evidentemente, non ero ancora pronto dal punto di vista fisico. Sarebbe bastato attendere qualche giorno in più. Invece ho voluto accelerare i tempi finendo per complicare ulteriormente la situazione. Sono cose che capitano ma sono comunque contento della fiducia che tutti mi hanno sempre dimostrato". "4 gol fatti due anni fa a Bologna poi nulla? Mi manca segnare. Soprattutto se sono gol determinanti come quelli che avevano portato 10 punti alla squadra. Spero di riprovare quelle sensazioni da qui alla fine del campionato".

MIHAJLOVIC - Se si parla di Bologna non si può non soffermarsi sulla situazione di Sinisa Mihajloovic, di nuovo in lotta con la leucemia: "Ci siamo messaggiati qualche giorno fa, prima che entrasse in ospedale. Ho vissuto in prima persona, assieme ai miei compagni dell’epoca, la sua prima lotta contro il male. E’ stato un periodo impegnativo per tutti noi e non oso immaginare cosa potesse essere per lui. Ma Sinisa è un esempio per tutti. Ha un forza incredibile e sono sicuro che ne uscirà anche questa volta e che tornerà a fare il suo in mezzo al campo come ha sempre fatto nella sua vita".

FUTURO - Infine sul proprio futuro: "Ho ancora due anni di contratto qui e intendo onorarli al meglio. Ora però l’unico futuro che mi interessa è quello immediato della squadra. Sono fermamente concentrato solo sulla conquista della salvezza. Tutta la squadra è convinta di potercela fare e darà fondo a tutte le sue energie per raggiungere questo obiettivo”.

 Genoa Bani (getty images)
tutte le notizie di