Genoa, Marroccu fa chiarezza: “Al mio arrivo posizione Thiago Motta non solida. Radu? Ha scelto lui di andare via…”

Genoa, Marroccu fa chiarezza: “Al mio arrivo posizione Thiago Motta non solida. Radu? Ha scelto lui di andare via…”

Il ds del Grifone a tuttocampo

di Redazione ITASportPress

Fa chiarezza sul mondo Genoa il direttore sportivo Francesco Marroccu. Nel corso dell’intervista rilasciata per la rubrica A tu per tu il dirigente del Grifone ha parlato anche dell’addio di Thiago Motta, ex tecnico, e di alcune vicende del recente mercato.

PORTIERE – L’arrivo di Perin e la partenza di Radu hanno fatto discutere. Marroccu ha voluto precisare: “Come per tutte le operazioni abbiamo messo al primo posto il bene del Genoa. Oggi tanti calciatori che hanno deciso di rimanere stanno pagando lo scotto di una rosa competitiva e numerosa. Molti calciatori importanti adesso stanno giocando poco ma quando sono arrivati i nuovi acquisti nessuno ha chiesto di andare via. Non abbiamo mandato via Radu, alla prima occasione che Nicola ha schierato Perin, lui ha chiesto di andare via. Radu avrebbe potuto scegliere di rimanere a disposizione, lo avremmo tenuto volentieri. È stata una sua scelta. Noi ci siamo comportati correttamente”.

TECNICO – Il cambio di testimone sulla panchina del Genoa è stato un altro passaggio fondamentale dell’annata rossoblù. L’addio di Thiago Motta è stato così descritto dal ds: “Quando sono arrivato si erano già avvicendati un allenatore e un direttore sportivo. Con il mio arrivo l’aspetto più importante credo sia stato quello della serenità e della coesione. Quello che adesso il Genoa sta raccogliendo è il frutto di quanto seminato a dicembre quando abbiamo deciso di ripartire con Nicola. Non si può dire che ci sia una figura dirigenziale più vicina, a fare la differenza è il collettivo, dal presidente in giù. Ognuno di noi ha messo da parte il proprio ego, praticamente ciò che bisogna fare per debellare il Coronavirus. Oggi il Genoa è un gruppo vero”. E ancora sull’ex tecnico: “Al mio arrivo al Genoa la posizione di Thiago Motta non era già solida per via dei risultati altalenanti. Qualcuno ha fatto due più due attribuendomi il cambio di allenatore e soprattutto una persona e un tecnico come Diego Lopez che conosco bene. Oggi però Diego allena il Brescia e ciò dimostra che non era vero che fossi contro il nostro allenatore. Anzi, per me Thiago Motta rimane un predestinato. Farà strada”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy