Genoa, Prandelli: “Basi importanti per aspirare a qualcosa di grande. Sanabria è un talento e Kouamé…”

Genoa, Prandelli: “Basi importanti per aspirare a qualcosa di grande. Sanabria è un talento e Kouamé…”

“Piatek? Ha una caratteristica unica: si libera della marcatura e colpisce velocemente”

di Redazione ITASportPress

Cesare Prandelli, allenatore del Genoa, è intervenuto durante la trasmissione Radio Anch’Io Sport, in onda sulle frequenze di Radio 1. Il tecnico del Grifone, all’indomani del successo contro la Lazio, ha affrontato svariati temi dell’attualità rossoblù.

TIFOSI – “Noi abbiamo la fortuna di giocare in uno stadio straordinario. Il pubblico ci aiuta e ci sostiene. La gara di ieri lo dimostra”. “Ai tifosi dico che hanno la fortuna di amare una grande club, hanno la grande capacità di stare uniti anche nei momenti peggiori. La cessione di Piatek è stata utile, come ha detto il presidente, per sistemare alcune questioni e ritrovare un equilibrio”.

CRESCITA – “Se possiamo continuare a migliorare? Certo, abbiamo cambiato tanto nella sessione di mercato. Sanabria? Un talento, dobbiamo servirlo al meglio e sono sicuro che possiamo fare molto bene. Speriamo resti con noi a lungo. Dobbiamo servirlo bene perché ha davvero molto talento”. “Piatek? L’ho allenato per cinque partite, si vedeva che era molto motivato. Ha un’esecuzione rapida ed è un giocatore molto importante. Lo sta dimostrando. Non assomiglia a nessuno. Si adatta a giocare con tutti. Ha una caratteristica unica: si libera della marcatura e colpisce velocemente”. “Kouamé? Un ragazzo speciale, ha grandi qualità. Gli piace lavorare e imparare. Deve migliorare sotto porta e nel primo controllo. Ha grande entusiasmo e sono convinto farà strada”.”Io bravo a gestire il gruppo e le persone? La fortuna che ho avuto in passato è che avevo tanti giocatori importanti italiani che aiutavano, ma anche adesso ci sono tanti giocatori che fanno gruppo e riusciamo a comprenderci e darci reciprocamente tanto. Il gruppo è fondamentale”.

EUROPA – “In questo momento l’obiettivo è lasciare quella zona brutta della classifica. Perché basta un errore e siamo lì. Dobbiamo mettere le basi per tornare in alto. Possiamo aspirare a qualcosa di importante, questo sì”.

BALOTELLI – “Tre gol in quattro gare per Mario? Sono sempre contento per lui, specie quando fa bene. Ha un’età tale che ha modo di dimostrare tutto il suo valore finalmente”.

LAZIO – Dopo il successo sulla Lazio, che lo aveva cercato in passato ma poi ha cambiato idea, Prandelli commenta: “Rivincita personale? Non sono una persona che vuole rivincite personali. Sono situazioni che vivi emotivamente in maniera forte. Non mi piacciono le polemiche

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy