Genoa, Preziosi: “Errore confermare Ballardini. Mercato? Sturaro può tornare. Kouamé e Piatek…”

“Stiamo trattando Krunic”

di Redazione ITASportPress

Il Genoa è tra le squadre più chiaccherate in questi caldi giorni che precedono il calciomercato invernale. Dai colpi in entrata possibili, alle cessioni, se non per gennaio, per la prossima estate con i gioielli Kouamé e Piatek in testa e nelle mire dei più grandi club d’Europa.

A fare il punto sul momento del Grifone, e soprattutto sul mercato genoano, ci ha pensato il presidente Enrico Preziosi che ha rilasciato un’interessante intervista a Il Secolo XIX.

ALLA BASE – Critico e senza peli sulla lingua, il patron rossoblù ammette le sue colpe e lancia l’ennesima stoccata all’ex allenatore: “Qualche giorno di vacanza e poi penseremo al mercato per assecondare le richieste di Prandelli e soffrire meno degli ultimi mesi. L’errore di partenza quest’anno è stato confermare Ballardini, è stata una scelta di cui non ero convinto. Abbiamo commesso errori sul mercato e poi con Juric: né con lui né con Ballardini mi sentivo tranquillo, con Prandelli è totalmente diverso. Lui capisce di calcio e ha sempre cercato di raggiungere gli obiettivi puntando sul gioco”.

MERCATO – Molto attiva sul mercato, il Genoa pensa a trattenere i proprio giocatori e, magari, a trovare qualche innesto importante: “Per il momento Romulo e Sandro non hanno reso secondo le aspettative a centrocampo e per questo servono un paio di pedine di qualità in quel ruolo. Abbiamo fatto un’offerta per Krunic, è un giocatore che ci piace molto. L’Empoli fa una richiesta molto alta ma ne stiano parlando. Sturaro? Ci sono buone possibilità che torni, è un’idea che abbiamo e sono convinto che possa arrivare. Ci costerà un po’ ma è un investimento in prospettiva, visto che non sarà pronto prima di uno o due mesi: vuole rilanciarsi con noi. Per quel che riguarda gli esterni dobbiamo decidere se prendere un giocatore a destra o a sinistra, Lazovic ha fatto bene sulla corsia mancina e per questo stiamo valutando. Potrebbe arrivare Barreca ma non è l’unica soluzione che stiamo studiando. Per la porta abbiamo deciso di puntare su Jandrei, è uno dei migliori del Brasile. E poi l’Inter ha il diritto di recompra su Radu, non dobbiamo farci trovare impreparati”.

CHI PARTE – Non solo colpi in entrata, infatti Preziosi conferma anche qualche partenza: “In uscita c’è Lapadula, per me è forte ma qui non è andata bene. Ha mercato, vedremo. Pandev invece resterà qui, ci deve dare una mano anche a gara in corso. Kouamé al Napoli? Lui, Piatek e Romero resteranno fino a giugno. Finora sono state fatte tante chiacchiere ma offerte non ne sono arrivare e con i partenopei, Pavoletti a parte, difficilmente abbiamo fatto affari. Ci guardiamo intorno, non abbiamo fretta o necessità di cedere qualcuno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy