Genoa, Thiago Motta: “Juve fortissima, ma noi giocheremo da squadra”

Genoa, Thiago Motta: “Juve fortissima, ma noi giocheremo da squadra”

Le parole del tecnico rossoblù

di Redazione ITASportPress

Conferenza stampa di vigilia per Thiago Motta, allenatore del Genoa, in vista della gara di campionato contro la Juventus. Dopo l’esordio vincente a Marassi, il mister vuole cercare continuità anche in trasferta. Queste le sue parole in conferenza stampa.

ENTUSIASMO – “Con una vittoria si lavora con più serenità, ma adesso non dobbiamo più pensare alla partita con il Brescia”.

JUVENTUS – “Dovremo mantenere la stessa mentalità messa in campo con le rondinelle, giocando da squadra. Dobbiamo giocare l’uno per l’altro sia quando abbiamo il pallone sia quando non lo abbiamo. La Juventus è una squadra molto forte, ma sono sicuro che faremo una buona partita”.

FORMAZIONE – “L’unica cosa a cui ho pensato è di dare a tutti la stessa idea. Dobbiamo attaccare e difendere tutti insieme”.

UDINESE – “E’ ancora presto per pensare alla gara di domenica, abbiamo prima da giocare una partita contro una grande squadra. L’obiettivo è dare tutto domani”.

CRISTIANO RONALDO – “Non possiamo guardare al singolo, ma alla squadra. Noi, sei saremo compatti, avremo tutto da guadagnare”.

KOUAME‘ – “E’ un giocatore di una rosa ampia e di qualità. può darci una mano. Non importa in che posizione gioca, l’importante è che mantenga la stessa mentalità”.

JUVENTUS – “I bianconeri sono una grandissima formazione che ha vinto otto scudetti di fila, hanno moltissima qualità. Io però devo preoccuparmi solamente dei miei ragazzi”.

RADOVANOVIC – “Può giocare sia a centrocampo che dietro. Il cambio è stato fatto non perché aveva fatto male, ma perché avevo bisogno di un giocatore più offensivo”.

TURNOVER – “Per me il turnover significa poco, io metto in campo coloro che reputo siano i migliori per affrontare l’avversario di turno”.

SPIRITO – “Ho visto un biono spirito: anche chi non ha giocato con il Brescia ha partecipato alla partita: basta vedere le esultanze ai gol”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy