ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

IL PATRON

Genoa, Zangrillo: “Derby perso una ferita. Shevchenko? Preso perché…”

Genoa Zangrillo (getty images)

Parla il presidente del Grifone

Redazione ITASportPress

Alberto Zangrillo, presidente da ormai due mesi del Genoa, ha parlato a SportWeek dell'esperienza in rossoblù, tra campo e vicende extra terreno di gioco. Scelte societarie e futuro. "Anche noi stiamo avendo problemi, ma il momento attuale non dipende dalla transizione. La squadra fatica ad essere competitiva in questo campionato, per cui il primo obiettivo è quello di mantenere la categoria", ha detto il patron sull'aspetto tecnico momentaneo del club.

E ancora: "Dopo il derby, che ha rappresentato come tutti i derby persi una dolorosissima ferita, da subito parlando in modo serio con Josh Wander abbiamo condiviso il fatto che quello fosse comunque un giorno straordinariamente importante, in cui abbiamo presentato un general manager, Johannes Spors, con caratteristiche di modernità che possono essere frettolosamente liquidate sostenendo che adesso al Genoa serve chi la butta dentro".

Un pensiero anche sul mister: "Shevchenko? Non è stato preso perché simpatico a qualcuno o perché si sia proposto o per qualche altra strana ragione. Quando si ragiona in termini imprenditoriali, evidentemente si fa un’azione di scouting, poi si fa una riflessione e poi alla fine si prende una decisione. Nessuno ha la verità in tasca e allora devi pensare ai valori. Lui è un uomo di sport, è un Pallone d’oro, e questo potrebbe anche non bastare, ma è rigoroso, serio, ha fatto una scelta di vita, abbandonando una città estremamente stimolante come Londra e quindi dobbiamo supportarlo. La società vuole bene a Andriy, io voglio bene a Andri".

 (Getty Images)
tutte le notizie di