Ibrahimovic vittima di insulti razzisti a Belgrado. La Stella Rossa si scusa

L’attaccante del Milan è stato vittima di insulti razzisti giovedì a Belgrado

di Redazione ITASportPress
Di origini bosniache, l’attaccante svedese del Milan Zlatan Ibrahimovic è stato oggetto di insulti razzisti giovedì a Belgrado, durante l’andata degli ottavi di finale di Europa League tra i rossoneri e la Stella Rossa (2-2). Nelle immagini trasmesse venerdì dal canale N1, si nota che il giocatore seduto sulle tribune dello stadio di Belgrado, viene insultato da un uomo che in più occasioni gli dice “Balija”, puzzolente, un’offesa discriminatoria tipicamente diretta ai bosniaci. Zlatan, come noto, è infatti di origini bosgnacche (legate cioè al gruppo etnico dei bosniaci di religione islamiche) da parte di padre).
(Getty Images)

La Stella Rossa prende le distanze e si scusa

“La Stella Rossa condanna con la massima forza gli insulti rivolti a Zlatan Ibrahimovic. La Stella Rossa si scusa per quello che Ibrahimovic ha vissuto in casa nostra”, ha scritto il club serbo in una nota riportata dai media locali. La Stella Rossa collaborerà con le autorità per trovare l’individuo responsabile dell’incidente e insisterà affinché venga adeguatamente sanzionato, ha aggiunto il club.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy